rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Scuola

"Sull'assistenza alle categorie fragili servono risposte più concrete". Sileno punge l'amministrazione

La consigliera di Scelgo Arezzo: "Si continua a parlare della Fondazione senza spiegare come potranno migliorare i servizi educativi e sociali"

Nota del consigliere comunale Valentina Sileno (Scelgo Arezzo).

“Arezzo deve tornare a dare maggiori risposte a coloro che sono in una condizione di fragilità, compresa la popolazione in più tenera età, e a promuovere strumenti per consentire la conciliazione dei tempi di vita lavoro. Da un anno c’è un dibattito su alcuni tra i temi più delicati per la vita di una comunità, i servizi educativi e sociali, ma lo stesso risulta incomprensibile agli occhi dell’opinione pubblica.

Si continua a parlare di un nuovo e fantomatico strumento senza che riusciamo a capire quali servizi miglioreranno e, soprattutto, quali riposte sarà in grado di dare ai bisogni emergenti. Scelgo Arezzo ha elaborato da mesi un documento molto articolato sui servizi educativi e scolastici che abbiamo sottoposto ai cittadini riscontando giudizi molto positivi. Lo abbiamo anche inviato alla Giunta con la speranza di dare un contributo. Peccato che proprio dalle istituzioni non abbiamo ricevuto risposta. Invitiamo le forze di maggioranza a non chinare la testa: ci riferiamo in particolare a Fratelli d’Italia e alla Lega che spesso parlano di centralità del ruolo del pubblico rispetto alla delicatezza di alcuni servizi e ci auguriamo che non abbiano assistito passivamente al dibattito sulla Fondazione. In questo senso ricordiamo la netta presa di posizione nel luglio del 2015 dell’allora capogruppo di Fratelli D’Italia, una posizione che oggi sembra sciogliersi come neve al sole di fronte alla necessità di tenere insieme la maggioranza.

Scelgo Arezzo segnala che il tema principale non è ‘a chi far erogare i servizi’ ma ‘come’ vengono erogati, come possiamo ampliare la capacità di riposta e come mantenere un costante controllo pubblico a garanzia della qualità. Al centro vanno messe le persone e non strumenti a uso esclusivo della politica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sull'assistenza alle categorie fragili servono risposte più concrete". Sileno punge l'amministrazione

ArezzoNotizie è in caricamento