900 defibrillatori censiti in provincia di Arezzo. L'appello della Asl: "Segnalate le nuove attivazioni"

Nel caso lo strumento venga attivato senza comunicarlo al 118, non sarà possibile farlo utilizzare dai soccorritori

In occasione della settimana per la rianimazione cardiopolmonare, in corso proprio in questi giorni, la Asl Toscana sud est
ricorda che è attiva la mail dae@uslsudest.toscana.it, valida per Arezzo, Siena e Grosseto, a cui scrivere per segnalare l’acquisto e l’attivazione di defibrillatori a carico di un qualsiasi cittadino, associazione o ente.

La Legge Regionale, infatti, stabilisce che ogni defibrillatore debba essere censito dalla centrale 118 di competenza territoriale, in modo che quest’ultima lo possa inserire nel proprio data base per rintracciarlo in caso di necessità. Nel caso lo strumento venga attivato senza comunicarlo al 118, non sarà possibile farlo utilizzare dai soccorritori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’invito della Sud Est è quindi di segnalare la presenza dei defibrillatori. Al momento, in provincia di Arezzo, ne sono censiti 900.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Alla Chiassa non passa più nessuno". Punta la pistola in strada e si filma, ma arriva la Polizia: denunciato

  • Coronavirus, Ghinelli: "Uscite a fare la spesa? Tenete lo scontrino"

  • Covid-19: sette nuovi casi nell'Aretino di cui tre in città. Il bollettino della Asl

  • Medico chirurgo positivo al Covid-19 ricoverato al San Donato

  • E' morta una maestra elementare contagiata da Coronavirus

  • Il messaggio ai suoi 500 dipendenti: "Riguardatevi, torneremo". E' la prima cassa integrazione della Lem in 46 anni

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento