rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Politica Castiglion Fiorentino

"Dà della zecca rossa sui social a Napolitano (appena morto) e poi si dimette". Pd all'attacco

I dem castiglionesi chiedono chiarimenti sulle attività del centro di aggregazione Serristori e sul perché sia stato espulso un componente

"Ci è giunta notizia che Il presidente del Centro di aggregazione Serristori di Castiglion Fiorentino, Romano Zucchini, si è dimesso. È proprio lui, quello che il giorno della morte del presidente Napolitano aveva scritto sui social "Se ne è andata una delle ultime zecche rosse, finalmente".

Inizia così una nota del Pd di Castiglion Fiorentino che commenta e attacca politicamente per quanto avvenuto. "Pare che anche il Comune e l’Ente Serristori si siano mossi invitandolo a farsi da parte - raccontano i Dem - Viene spontaneo domandarsi da chi fino a oggi l’ex presidente era stato sostenuto ma questa è un’altra storia."

Dal Pd castiglionese arriva anche una richiesta di spiegazioni: "Servono chiarimenti sulle attività del centro di aggregazione. Si racconta di organizzazione di cene private e dell’utilizzo dei mezzi del centro, destinati a fini sociali, come una sorta di servizio di Noleggio Con Conducente per privati. Chi aveva autorizzato queste attività? E soprattutto che fine hanno fatto gli incassi? Come sono state rendicontate a bilancio entrate e uscite? Su queste cose il Sindaco ha il dovere di vigilare e di dare delle risposte chiare. Così come deve dare una risposta in merito all’ espulsione dal centro di un membro del consiglio la cui colpa era stata quella di avere criticato il signor Zucchini proprio per una delle sue uscite poco eleganti sui social. A che titolo, nella riunione che ha decretato la cacciata del socio, era presente il consigliere comunale Marcello Olandesi che si dice essere uno dei protettori politici di Zucchini?"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Dà della zecca rossa sui social a Napolitano (appena morto) e poi si dimette". Pd all'attacco

ArezzoNotizie è in caricamento