menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zaki cittadino italiano e di Arezzo. Giustizia per Giulio Regeni

Giuseppe Giorgi interviene di nuovo sulle vicende degli studenti. Il primo è tuttora prigioniero in Egitto, per l'altro c'è attesa di giustizia dopo il suo omicidio

Giuseppe Giorgi, membro dell'assemblea nazionale del Partito Democratico torna sulle drammatiche vicende di Patrick Zaki e Giulio Regeni. Il primo è tuttora prigioniero in Egitto, per l'altro c'è attesa di giustizia dopo il suo omicidio.

"Da più parti si alza la richiesta di conferimento della cittadinanza italiana a Patrick Zaki, lo studente incarcerato in Egitto nelle prigioni del dittatore Al Sisi. Iscritto all’università di Bologna, Zaki è stato arrestato all’aeroporto del Cairo il 7 febbraio 2020 per presunti messaggi sovversivi contro la dittatura su pagine facebook che risultano privi della sua responsabilità. Tra le accuse della polizia egiziana quella di occuparsi di omosessualità nel Master universitario di genere presso l’ateneo bolognese. Amnesty international ha aperto una sottoscrizione per la liberazione del giovane, il parlamento della repubblica italiana ha approvato e perorato la richiesta di concedere la cittadinanza a Patrick, il governo del nostro Paese, per dichiarazione del sottosegretario Della Vedova è alle prese con la consultazione documentale. Periodicamente, ogni 45 giorni, il tribunale del Cairo prolunga la sorveglianza detentiva, aggravando le condizioni di salute psicologica e fisica del giovane. Patrick Zaki è militante del movimento egiziano dei diritti umani, è oppositore della feroce dittatura del generale Al Sisi, proviene da una famiglia di tradizione cristiana copta. Gli amici di Demos si uniscono ai tanti che chiedono il conferimento della cittadinanza italiana a Patrick Zaki. In questo frangente, difficile per questioni sanitarie ed economiche, un segno di cittadinanza ci appare onorevole per la nostra comunità nazionale e locale. Perché non conferire anche la cittadinanza onoraria di Arezzo a Zaki? Molte altre città italiane: Milano, Firenze, Bologna, Salerno, Novara, Bari, Avellino, per fare alcuni esempi, lo hanno fatto. Il 29 aprile si apre l’udienza preliminare su iniziativa della Procura di Roma per fare luce sull’assassinio di Giulio Regeni. Negli ultimi giorni emergono nuove testimonianze sul coinvolgimento della National Security egiziana con partecipazione di ufficiali dei servizi componenti della stessa famiglia del dittatore Al Sisi. Giulio Regeni fu arrestato il 25 gennaio del 2016 per poi scomparire nelle segrete egiziane e ritrovato morto, sfigurato con i segni della tortura, ai bordi di una strada. Il Consiglio Comunale di Arezzo con un atto di alto valore civile ha deciso d’intitolare una strada della città a Giulio a testimonianza del rispetto dei diritti civili e della verità. L’Osservatorio dei cattolici democratici Demos chiede che Patrick Zaki diventi cittadino italiano e onorario di Arezzo e giustizia e memoria per Giulio Regeni."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento