Giovedì, 24 Giugno 2021
Politica

Processo Banca Etruria, Apa (F.I.): "Soddisfazione per il Comune di Arezzo tra le parti civili"

“Nel nostro atto di indirizzo, la richiesta di costituirsi parte civile”

Jacopo Apa

"Esprimiamo soddisfazione per l’accettazione del Comune di Arezzo tra le parti civili nel processo su Banca Etruria. Una delle pagine più dolorose per la nostra Città – spiega Jacopo Apa capogruppo di Forza Italia -  che forse troverà ristoro alla fine di questo processo per il crac di Banca Etruria, quella Banca del nostro territorio, che non venne salvata come poi è successo per altre oltretutto in condizioni ben peggiori"

Nei giorni scorsi, nel corso di una udienza sono state ammesse circa 2000 parti civili, tra cui appunto il Comune di Arezzo.

Non dimentichiamo inoltre tutto l’indotto che la vicenda si è portata dietro, molte pagine e molti giorni sulla cresta dell’onda, non per successo, ma bensì per una e vera propria sconfitta. Il Comune di Arezzo, chiederà il risarcimento per danno d'immagine e risarcimento dei danni subiti su gran parte del territorio riferito alle attività per la palese complessità di accesso al credito. 

“La richiesta di costituirsi parte civile era presente sul nostro atto di indirizzo approvato con voto unanime da tutto il Consiglio comunale”.

Forza Italia – conclude Apa -  non dimentica l’origine dei fatti e sarà, come è sempre stata, in prima linea per la tutela di chi ne è stato vittima. Inoltre, come è già successo nelle apposite sedi, ha sempre contribuito ai miglioramenti tecnico-giuridici su vicende simili e uguali a prescindere dai territori, come ad esempio, le iniziative dei nostri parlamentari per sostenere i giusti rimborsi ai risparmiatori azzerati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Banca Etruria, Apa (F.I.): "Soddisfazione per il Comune di Arezzo tra le parti civili"

ArezzoNotizie è in caricamento