menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

"A Sansepolcro serve un servizio di mammografia". L'appello dei consiglieri leghisti Rivi e Casucci

"Capiamo che l'emergenza Coronavirus obblighi a determinate scelte, ma non possiamo dimenticare che permangono altre patologie"

"È urgente rendere operativo il servizio di mammografia a Sansepolcro". L'intervento è quello che porta la firma di Marco Casucci e Alessandro Rivi, rispettivamente consigliere regionale e consigliere comunale biturgense della Lega. I due esponenti del Carroccio intervengono in materia sanitaria sottolineando la necessità di attivare un servizio di screening per le utenti della zona.

"Riteniamo fondamentale ed urgente - affermano Casucci e Rivi - che all'interno dell'ospedale di Sansepolcro si riesca a trovare una doverosa collocazione per consentire l'effettuazione degli screening mammografici. Non è accettabile che il tutto venga collegato alla realizzazione di una futura nuova radiologia ed alla fine dell'emergenza Covid. Attualmente tali esami non vengono effettuati in Valtiberina, considerato che il camper mobile non è operativo e quindi le persone devono necessariamente spostarsi altrove. Il tutto in un contesto particolarmente difficile, dove, tra l'altro, viene più volte richiamata la necessità di limitare al minimo i movimenti fra comuni. Pensiamo dunque che si debba porre velocemente rimedio a questa mancanza e per solllecitare appieno chi di dovere abbiamo quindi predisposto due distinti atti, in cui chiediamo che si faccia il possibile per colmare questa palese lacuna la quale crea, ovviamente, disagio alla popolazione. Capiamo perfettamente che l'emergenza Coronavirus obblighi a determinate scelte, ma non possiamo dimenticare che permangono altre patologie e che i cittadini devono, comunque, essere messi nelle migliori condizioni quando hanno bisogno di assistenza sanitaria".

"Alla mia interrogazione - rileva Rivi - l'assessore Vannini ha fatto chiaramente capire che la questione non sarà, appunto, di così immediata risoluzione e quindi auspico che la mozione presentata dal consigliere Casucci, possa riuscire a sbloccare la situazione."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La leggenda di Matelda, la "vedova nera" dei Conti Guidi

social

L'opera in cui c'è la città di Arezzo dietro al Cristo crocifisso. E la storia della chiesa che la ospita

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento