Altre due donne candidate assieme a Fabio Butali

Si tratta di Patrizia Rossi e Sara Vannini, che scelgono la lista Prima Arezzo. Ecco i loro profili

Patrizia Rossi e Sara Vannini

Ecco altre sue candidate nella lista Prima Arezzo - Fabio Butali sindaco: Sara Vannini e Patrizia Rossi.

Chi è Sara Vannini

Classe 1964, aretina diplomata come Ragioniera e perito commerciale.

"Dopo varie esperienze lavorative in ambito amministrativo, - spiega una nota di Prima Arezzo - da 20 anni è responsabile amministrativa e segretaria del consiglio direttivo dell'Associazione  "Gruppo Cinofilo aretino" (delegazione Enci). L'esperienza professionale all'interno della delegazione le ha permesso di maturare conoscenze nei settori della cinofilia, della sostenibilità, della pianificazione strategica nonché nel settore del management, durante l'organizzazione pluriennale dell'Expo internazionale canina ad Arezzo. Volontaria in Legambiente per un certo periodo, si candida con Prima Arezzo con entusiasmo e con il fine di contribuire al progetto per riportare Arezzo al suo antico splendore promuovendone un ulteriore sviluppo e sostenendo attività e cittadini".

Chi è Patrizia Rossi

Nata ad Arezzo il 20 febbraio 1950, ha conseguito il diploma in Ragioneria nel 1968 prima di frequentare per tre anni lingue e letterature straniere presso l’università di Pisa.

"Tra il 1969 e il 1989 ha lavorato come impiegata - dice la nota - presso Ufficio fatturazione, amministrazione clienti, ufficio Fidi presso la Giole spa di Castiglion Fibocchi. Negli anni successivi ha maturato esperienze lavorative, sempre nel campo dell’amministrazione e contabilità generale, presso ditte di import-export a Birmingham e Londra senza mai, comunque, recidere il filo che la teneva e la tiene legata alla nostra città. Rientrata definitivamente in Italia, ha lavorato presso una ditta orafa, in qualità di impiegata nell’ufficio di contabilità generale, fino al raggiungimento dell’età della pensione. Le esperienze di vita, lavorative e la voglia di conoscere usi e costumi della gente, non solo dal punto di vista turistico, l'hanno portata a viaggiare ma soprattutto a vivere in giro per il mondo".

"Mi presento al fianco del candidato Fabio Butali - dice - per cento e più motivi ma soprattutto perché Arezzo, la mia città, merita, per il bagaglio di arte di cui è culla, di essere conosciuta al pari delle sue sorelle toscane e delle altre città italiane famose nel mondo, e, per ultimo ma non ultimo, per dare un po’ di contributo attraverso le mie conoscenze di vita vissuta in altre realtà".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento