Palestra San Giovanni. Bertini: "Atteggiamento meramente propagandistico da parte di Chiassai"

La candidata del Pd al consiglio regionale Elisa Bertini attacca la presidente della provincia Silvia Chiassai

Elisa Bertini

Tre giorni prima del voto per il consiglio rRegionale della Toscana, la presidente della Provincia di Arezzo Silvia Chiassai ha attaccato duramente il comune di San Giovanni Valdarno in merito ad un progetto di realizzazione di una palestra risalente al 2006 per il quale, “nonostante lo stanziamento provinciale di ben 540.000 euro, non vi fosse”, secondo Chiassai, “alcuna traccia”. Sulla questione è intervenuta anche la candidata al consiglio regionale per il Pd Elisa Bertini. “Da parte della Presidente della Provincia assistiamo all’ennesimo approccio propagandistico alle questioni amministrative con un’accusa grave nei confronti delle amministrazioni comunali di San Giovanni Valdarno che si sono succedute nel tempo, volta solo alla messa in atto di un preciso disegno elettorale mistificatorio e di basso livello – ha detto Elisa Bertini - Non sono stupita purtroppo da tutto questo; sono abituata a questo modus operandi nelle vesti di consigliere comunale di Montevarchi, dove la Chiassai è sindaco, confrontandomi settimanalmente con un approccio propagandistico alle questioni amministrative complesse. Per entrare nel merito, come ha chiaramente e giustamente spiegato il sindaco di San Giovanni Valdarno Valentina Vada in un comunicato ufficiale, dopo una convenzione del 2006 stipulata tra Provincia di Arezzo e Comune di San Giovanni per la realizzazione di una palestra nella zona del Palagalli, dopo una serie di problematiche, nel 2015 i due enti hanno ridefinito una nuova convenzione, nuove modalità e costi di realizzazione dell’opera. L’amministrazione comunale di Valentina Vadi quindi, sin dal suo insediamento, ha avviato delle interlocuzioni e dei contatti ufficiali con la presidenza della Provincia e con i funzionari provinciali competenti per procedere alla realizzazione della nuova palestra. Ad un anno dalle ultime interlocuzioni con la Provincia, il Comune di San Giovanni sta ancora aspettando una risposta ufficiale. Così come sta ancora aspettando che la Provincia finisca i lavori alla pista ciclabile della Badiola che ha completamente abbandonato. Mi auguro che la Presidente Chiassai si impegni per ripristinare un rapporto amministrativo corretto tra le istituzioni territoriali. Le questioni amministrative si affrontano nelle sedi opportune, gli spot elettorali e la propaganda stanno altrove”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre: dal 21 stop a spostamenti tra regioni. Nei giorni rossi si resta nel proprio comune

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

  • Guida Michelin 2021: Arezzo c'è, con una conferma. L'elenco dei ristoranti stellati in Toscana

  • Lorenzo, sfibrato dal Covid: "Ero uno sportivo, oggi respiro con fatica". E c'è chi lo insulta su Facebook: "Hai inventato tutto"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento