menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giostra, la risposta di Bottai ai quartieri: "Si a nuovi costumi e buratto. Un capitolo di bilancio da dedicare alla manifestazione"

Dopo l'appello dei quartieri ai candidati a sindaco, ecco la risposta di Laura Bottai, candidata del Partito Comunista Italiano

Laura Bottai, candidata a sindaco del Partito Comunista Italiano, risponde alla lettera aperta inviata dai rettori dei quattro Quartieri della Giostra del Saracino agli aspiranti sindaci. 

Gent.mo Rettore
Di seguito rispondiamo a quanto richiesto in nome e per conto dei 4 Quartieri.
Grazie per le sollecitazioni, buon lavoro e cordiali saluti
Laura Bottai (PCI – Partito Comunista Italiano)

Organizzazione interna
Considero e consideriamo la Giostra del Saracino sia parte significativa della cultura e della tradizione aretina un insostituibile valore culturale, storico e di costume; ma la vita che si fa nei quartieri, che non si limita solo al periodo della corsa, ha da sempre anche un rilievo, educativo e sociale vitale per la città, per questo siamo propensi all’istituzione di uno specifico assessorato, concordando sulla necessità di avere personale dedicato, come pure un capitolo di bilancio
Assessorato e nomine
Le/gli assessore/i hanno un ruolo politico e non tecnico, per questo motivo non pensiamo sia necessario che chi avrà tale ruolo debba essere profonda/o conoscitrice/conoscitore, ciò che deve avere – questo sì! – un competente staff tecnico, che sia competente; l’assessora/e ha il compito di dare direttive politiche, sentite le organizzazioni dei quartieri, mentre sta alle figure tecniche tradurre in pratica le scelte fatte dall’Amministrazione comunale.
Riguardo alle nomine di questo tipo, mai dovrebbero essere improntate all’appartenenza politica! Concordiamo con voi – su questo – che “… le nomine, sia negli organismi consultivi (Consulta e Consiglio) sia negli altri (Magistratura, Giuria ecc.) non siano improntati ad appartenenze esclusivamente politiche, ma siano frutto di scelte improntate all’effettiva preparazione al ruolo che si dovrà svolgere …”
Contributo comunale a Quartieri
Riteniamo necessario, come sopra detto, avere oltre l’assessorato anche specifico capitolo di bilancio per le spese da sostenere, valutando annualmente con gli organi giostreschi le priorità
Costumi
I costumi mostrano decisamente i segni del tempo! Un vero peccato perché sono belli, dunque vanno trovate le forme possibili per investire nel rinnovo degli stessi
Buratto
Vale un po’ quanto detto per i costumi: la manifestazione deve essere sempre al meglio per continuare ad avere la rilevanza che ha, perciò tutti gli attori devono sforzarsi per evitare malfunzionamenti; il Comune farà, secondo le risorse possibili la propria parte, non da solo ma coinvolgendo altre strutture, Associazioni, ecc. 
Burocrazia
Non conosco nello specifico queste questioni, posso però concordare sullo snellimento della burocrazia (non solo per la Giostra!!!) e sul fatto che la manifestazione della Giostra del Saracino non è e non deve essere equiparata a sagre e feste paesane, che hanno anch’esse un valore e un’importanza, ma che va in direzione diversa da questo evento di evocazione storico-cuturale delle nostre radici
Centri di ascolto
Ogni attività che sia di ruolo sociale va sempre bene
Pubblicità
Anche questo argomento concordiamo assolutamente, non solo per i meriti della Giostra stessa, ma anche per una politica di sviluppo e incremento del turismo culturale e non solo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    Come si trasforma il nostro corpo quando ci innamoriamo

  • Eventi

    Benedetta Torrini vince Sanremo Newtalent

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento