menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“ARtipico”, una web application che certifica i prodotti 100% Aretini

"E' ora di entrare nel futuro" spiegano i Cinque Stelle

L'idea è del Movimento 5 Stelle e porta il nome di "ARtipico", una web application che certifica i prodotti 100% Aretini.

"Molto è stato detto, ma poco è stato fatto sulla promozione del nostro territorio attraverso il web marketing - scrivono i Cinque stelle - Il comparto del turismo è essenziale per ripartire e dobbiamo investire su quelle attività che più hanno sofferto della chiusura e delle restrizioni dovuti al Covid-19: alberghi, ristoranti, servizi per i turisti. Noi crediamo che, dopo una fase di sostentamento, l’unico modo per ripartire siano investimenti mirati alla crescita del fatturato, limitando i costi, intervenendo sulla tassazione di pertinenza comunale. Oltre ad una strategia Seo (ottimizzazione nei motori di ricerca), necessaria a renderci visibili e quindi tesa ad aumentare i flussi turistici, è importante valorizzare le nostre eccellenze e la genuinità inconfondibile dei prodotti del nostro territorio. Per questo motivo, grazie ad alcuni dei nostri attivisti che lavorano a livello europeo nell’industria del web, abbiamo pensato che una applicazione che possa garantire al turista la tipicità e l’originalità dei nostri prodotti possa, non solo aumentare i fatturati, ma anche rafforzare la brand identity di Arezzo nel mondo".

Vuoi acquistare olio 100% toscano, 100% aretino? 
“ARtipico” ti indica dove acquistarlo e ne certifica la provenienza.
Vuoi mangiare in un ristorante 100% Aretino? 
“ARtipico” ti indica quei locali certificati che possono offrirti una cena a base di prodotti esclusivamente toscani, esclusivamente Aretini, proseguono i Cinque Stelle.

"La diffusione di questa applicazione potrebbe avvenire in modo gratuito attraverso i tour operator mondiali, che ricaverebbero una piccola percentuale sui prodotti effettivamente venduti. Un sistema sostenibile che potrebbe essere lanciato insieme ad un piano SEO di promozione della città. Dobbiamo dare ai nostri operatori del turismo strumenti moderni semplici ed efficaci. E' ora di entrare nel futuro". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La leggenda di Matelda, la "vedova nera" dei Conti Guidi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    I 7 segnali della violenza psicologica nella vita di coppia

  • Gossip Style

    Il mistero di Coco Chanel, vera influencer prima dei social

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento