menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il santino elettorale di Giulia Coppi

Il santino elettorale di Giulia Coppi

Turbolenza nell'opposizione a Bucine, consigliera esce dal gruppo. Alleanza per Bucine: "Schiaffo agli elettori"

Giulia Coppi, 21 anni, era entrata in cosiglio dopo la tornata elettorale del 2019, all'interno della lista di centrodestra, capitanata dal candidato sindaco Andrea Tata, aveva ottenuto 106 preferenze, risultando la quarta candidata più votata della lista Alleanza per Bucine

Esce dal gruppo di opposizione Alleanza per Bucine la giovne consigliera Giulia Coppi. Coppi, 21 anni, era entrata in cosiglio dopo la tornata elettorale del 2019 che aveva visto vincitore il candidato di centrosinistra Nicola Benini con oltre il 65% dei suffragi. All'interno della sua lista di centrodestra, capitanata dal candidato sindaco Andrea Tata, Giulia Coppi aveva ottenuto 106 preferenze, risultando la quarta candidata più votata di Alleanza per Bucine, dopo Jerry Mugnaini, Patrizia Frullanti e Vittorio Scala. E adesso, a un anno e mezzo di distanza, arriva la fuoriuscita dal gruppo. Una decisione comunicata pubblicamente da Giulia Coppi nel nel corso dell'ultima seduta online del Consiglio Comunale. E che però fa storcere il naso agli ormai ex colleghi di Alleanza per Bucine che lamentano come la novità sia stata annunciata "senza dare preavviso nemmeno al gruppo di cui ha fatto parte e che l’ha sostenuta in campagna elettorale"

Jerry Mugnaini  scrive: "Siamo dispiaciuti di questa scelta ed allo stesso tempo molto delusi ma in qualità di persone che hanno l'onere e l'onore di rappresentare le istituzioni, ci corre l'obbligo di rispettare la decisione della consigliera Coppi, la quale ha assunto una decisione totalmente legittima da un punto di vista giuridico ed amministrativo. Vogliamo precisare che queste dimissioni – la cui motivazioni non sono ancora state rese note - costituiscono soltanto l'uscita dal gruppo consiliare Alleanza per Bucine e non invece le dimissioni dal Consiglio Comunale: pertanto la consigliera Coppi continuerà a sedere in aula costituendo un proprio gruppo autonomo. A parer nostro questa decisione, seppur legittima, rappresenta un vero e proprio schiaffo agli elettori della lista Alleanza per Bucine: la consigliera Coppi infatti è stata eletta in questa lista, ha sottoscritto un programma elettorale e un simbolo, firmando un progetto politico e ricevendo un mandato preciso dagli elettori. In politica si può cambiare idea, certamente, ma il rispetto degli elettori deve essere al primo posto per chi si presta alla rappresentanza istituzionale: se le decisioni assunte rimarranno queste, a parer nostro qualcuno il rispetto dei cittadini che ci hanno votato, non l'ha avuto. La nostra lista era composta da 16 persone che hanno aderito ad un progetto politico: alcuni di noi sono stati scelti dai cittadini per sedere in aula consiliare raccogliendo consensi a livello personale ma anche perché il proprio nominativo era inserito in una lista nata con un proprio progetto e scopo. Ad oggi, il nostro gruppo di lavoro è costituito da molte di quelle persone che dedicano una parte del loro tempo nell'interesse della comunità: i rappresentanti in aula possono cambiare nel tempo ma lo spirito è e deve essere quello per cui si lavora tutti insieme, confrontandosi e discutendo vivacemente se necessario, ma sempre e soltanto nell'interesse generale. Con questo comunicato vogliamo porgere le nostre scuse ai quasi 2000 cittadini che hanno riposto in noi la loro fiducia e specialmente a quella parte di concittadini che hanno espresso la loro preferenza alla consigliera Coppi Giulia esclusivamente perché era inserita nella lista Alleanza per Bucine".


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La leggenda di Matelda, la "vedova nera" dei Conti Guidi

social

L'opera in cui c'è la città di Arezzo dietro al Cristo crocifisso. E la storia della chiesa che la ospita

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Anche a Monte San Savino si può firmare per la "Legge antifascista"

  • Psicodialogando

    I 7 segnali della violenza psicologica nella vita di coppia

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento