Documenti

Porto d'armi: come richiedere il rinnovo

Tutte le informazioni per ottenere il rilascio

Il porto d'armi è una autorizzazione che viene rilasciata dalle autorità a privati cittadini per l'acquisto e la detenzione. Nell'ordinamento italiano esistono cinque tipologie di licenza di porto d'arma:

  • Licenza di porto di arma lunga per il tiro a volo
  • Licenza di porto di fucile anche per uso di caccia
  • Licenza di porto di bastone animato per difesa personale
  • Licenza di porto d'armi per difesa personale
  • Licenza di porto di fucile per difesa personale

Il rinnovo per difesa personale

Il libretto personale deve essere rinnovato ogni 5 anni. La domanda, insieme alla documentazione richiesta, deve essere presentata o inviata alla Prefettura 60 giorni prima della scadenza dalla licenza.

Documentazione richiesta

  • La certificazione comprovante l'idoneità psico-fisica, rilasciata dall'Asl di residenza ovvero dagli Uffici medico-legali e dalle strutture sanitarie militari e della Polizia di Stato;
  • La dichiarazione sostitutiva di certificazioni, compresa quella - in caso di rilascio o rinnovo del libretto - di idoneità al maneggio delle armi, in luogo della quale potrà essere prodotto attestato in bollo della Sezione di Tiro a Segno Nazionale; 
  • Solo a seguito di richiesta dell'Ufficio:
  • L'attestazione del versamento di € 1,23 sul c.c.p. 1529 intestato alla Tesoreria Provinciale dello Stato di Arezzo - capitolo 3484 - capo 9, per costo libretto (indicare nella causale la dicitura: Prefettura di Arezzo - porto di pistola), in caso di rilascio o rinnovo anche del libretto. Se il richiedente è un ufficiale in servizio attivo permanente delle Forze Armate dello Stato dovrà presentare un certificato del comandante del corpo o del capo dell'ufficio in cui presta servizio, attestante che è in servizio attivo permanente.
  • due fotografie formato tessera, di cui una legalizzata, in caso di rilascio o rinnovo anche del libretto;
  • attestazione del versamento di € 129,62 sul c.c.p. 8003 - Tasse Concessioni Governative. Se il richiedente appartiene ad una delle categorie di persone per le quali è prevista l'esenzione il versamento non dovrà essere fatto;

Il rinnovo per la caccia

La domanda in bollo deve essere diretta alla Questura di Arezzo.

  • Certificato medico in bollo da € 16,00 rilasciato dall'Azienda Sanitaria. Al Medico legale deve essere presentato apposito certificato rilasciato dal medico di famiglia;
  • Due fototessera, di cui una autenticata;
  • Autocertificazione dello stato di famiglia;
  • Due marche da bollo da € 16,00 (3 in tutto);
  • Versamento di € 1,27 su c/c 1529 intestato a: Sezione della Tesoreria Provinciale dello Stato - Arezzo;
  • Vecchio libretto, oppure denuncia di smarrimento;
  • Vecchia licenza, oppure denuncia di smarrimento;
  • Versamento di € 173,16 su c/c 8003;
  • Versamento tassa regionale per l'esercizio dell'attività venatoria di € 23,00 sul c/c n. 109504 intestato a Regione Toscana serv. tesoreria;
  • Certificato di abilitazione all'esercizio della caccia (solo prima concessione);
  • Certificato Tiro a Segno Nazionale, oppure Foglio di Congedo autenticato in bollo (solo prima concessione);
  • Fotocopia documento d'identità;

Il rinnovo per uso sportivo

La domanda in bollo deve essere diretta alla Questura di Arezzo.

  • Due marche da bollo da € 16,00;
  • Versamento di € 1,27 su c/c 1529 intestato a: Sezione della Tesoreria Provinciale dello Stato - Arezzo;
  • Autocertificazione dello stato di famiglia;
  • Certificato medico in bollo da € 14,62 rilasciato dall'Azienda Sanitaria. Al Medico legale deve essere presentato apposito certificato rilasciato dal medico di famiglia;
  • Due fototessera;
  • Certificato Tiro a Segno Nazionale, oppure Foglio di congedo autenticato in bollo (solo prima concessione);
  • Fotocopia di Carta d'identità.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto d'armi: come richiedere il rinnovo

ArezzoNotizie è in caricamento