Cultura Lucignano

Ed ecco la nuova stagione del teatro Rosini di Lucignano

Presentata a palazzo del Pegaso la stagione teatrale 2018-2019, che avrà inizio il prossimo 6 gennaio

Una “rassegna teatrale di grande significato, prestigio e originalità, incastonata nella bella cittadina dalla triplice cinta muraria, capace di regalare spettacolo di livello accompagnato da buon cibo”.

Così il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani, ha presentato a nuova stagione del Teatro Rosini di Lucignano che avrà inizio il prossimo 6 gennaio.

“Ancora una volta tutto il paese si strige attorno a questo meraviglioso borgo per un’ottima iniziativa, unendo cultura, promozione del territorio e maestria dei ristoratori - ha sottolineato la vicepresidente del Consiglio regionale Lucia De Robertis - Particolarmente soddisfatto il sindaco di Lucignano Roberta Casini, che ha parlato della perfetta ricetta spettacolo e cucina, che si rinnova da sei anni. “In questa stagione, con la fantasia che ci contraddistingue, proveremo ad arrivare fin sullo spazio, mettendo alla prova l’abilità dei nostri ristoratori non solo in cene tematiche legate ai paesi di provenienza degli artisti ospiti del teatro, di ottimo livello, ma addirittura nella scelta di un menu dedicato ad una ‘cena stellare’ - ha affermato Casini -. Cosa riusciranno a portare in tavola lo scopriremo solo al momento dell’evento”. 

Inizio ufficiale di stagione, con un occhio anche ai più piccoli, domenica 6 gennaio alle ore 17 con lo spettacolo “Piccolo. Avventure di tre burattini, un attore e oggetti vari” con il burattinaio Luca Ronga, impegnato nell’ultima produzione di teatro ragazzi di Officine della Cultura. Al termine merenda con la Befana offerta a tutti i presenti.

Pochi giorni di attesa e il Teatro Rosini si trasformerà anche di sera, lunedì 14 gennaio con il concerto del Gruppo Vocale Tempus Floridum dal titolo “Voci femminili tra Toscana e Russia”. Al termine primo incontro al tavolo con la cena tosco-russa.

Doppio appuntamento lunedì 11 febbraio. Alle ore 20 incontro astro-narrativo “Nello spazio non c’è spazio” con l’astronauta Umberto Guidoni e lo scrittore Andrea Valente e, al termine, l’attesa cena stellare. Per gli amanti del cielo stellato già dalle 19, in collaborazione con l’associazione gruppo Astrofili, sarà possibile osservare, con telescopi professionali, la Luna ad altissimi ingrandimenti. Crateri, parti pianeggianti e numerose montagne saranno alla portata di tutti.

Domenica 10 marzo, sempre alle ore 20, toccherà alla comicità e all’ironia di Nino Formicola in “D’Assolo” intrattenere il pubblico, invitato anche a cena con il comico. Martedì 2 aprile, infine, viaggio emozionante nel “Paesaggio argentino”, presentato da Paola Scoppa (voce) e Fernando Mazza (chitarra), con al termine cena argentina.

Ricordiamo ancora sabato 22 e domenica 23 dicembre, l’anteprima di stagione presso il Museo Comunale di Lucignano con protagonista il Teatro Insonne in “Che mi ci prende l’anima”, il diario di Eva-Maria sotto la croce di Dario Fo e Franca Rame, riportato sulla scena da Sara Venuti e Riccardo Reali.

Alla conferenza stampa, insieme a Giani, De Robertis e Casini, sono intervenuti anche Serena Gialli, assessore alla cultura del Comune di Lucignano, e Luca Baldini, direttore artistico della stagione teatrale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ed ecco la nuova stagione del teatro Rosini di Lucignano

ArezzoNotizie è in caricamento