La Giostra ricorda Bonini: questa sera la Prova generale dedicata al celebre maestro di campo

Sarà dedicata ad uno dei suoi storici protagonisti: Dario Bonini. La prova generale della 137esima Giostra del Saracino che si disputerà questa sera ricorda il maestro di campo che dal 2005 ha calcato la lizza, tenendo in pugno le redini di...

ProvaGenerale_giugno2018_34

Sarà dedicata ad uno dei suoi storici protagonisti: Dario Bonini. La prova generale della 137esima Giostra del Saracino che si disputerà questa sera ricorda il maestro di campo che dal 2005 ha calcato la lizza, tenendo in pugno le redini di numerose edizioni.

Ma sarà anche la notte delle riserve. Quella in cui i giovani che per mesi si allenano mostreranno i progressi fatti e regaleranno emozioni. Perché di anno in anno, tra le riserve il livello si è alzato, tanto da garantire lo spettacolo anche in questo assaggio di Giostra.

Come da ordine delle carriere, il primo quartiere a scendere in lizza sarà Porta del Foro che schiererà Gabriele Innocenti e Roberto Gabelli. Il primo ha già disputato numerose "provacce" e ha all'attivo anche una Giostra da titolare. Il secondo è entrato da pochi mesi nella compagine giallo cremisi e a giugno ha affrontato il buratto sempre come riserva. Seguono i giovani di Porta Santo Spirito, reduci dalla vittoria di della scorsa edizione, Elia Pineschi e Andrea Bennati proveranno di nuovo a imporsi.

Porta Crucifera schiererà Filippo Fardelli (con un passato da titolare) e Jacopo Francoia. Per ultimi a scendere in lizza saranno i giostratori di Porta Sant'Andrea, Saverio Montini e Francesco Rossi.

LA DEDICA DELLA PROVA GENERALE A DARIO BONINI (4.3.1952 – 18.10.2017)

Figura di spicco della Giostra del Saracino, dal 2005 ne ha ricoperto il ruolo di massima autorità come Maestro di Campo dopo esserne stato per anni il vice. Dario Bonini ha impugnato lo scettro di comando per la prima volta il 18 giugno 2005 ricoprendo la carica prima in alternanza e poi ininterrottamente dal 2010 al 2015. Stimato e rispettato da tutto il mondo giostresco, persona di grande serietà ed equilibro, figura neutrale e garante di correttezza e imparzialità nel ruolo di Maestro di Campo, la sua personalità e il suo operato sono sempre stati dimostrazione di un fortissimo senso di appartenenza alla manifestazione e alla città. Un grande uomo e una figura istituzionale che ha contribuito alla crescita della storica manifestazione aretina e alla valorizzazione di Arezzo sotto molteplici aspetti. Il suo ricordo rimarrà nel cuore di tutti gli appassionati di Giostra.

Sicurezza

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sia per la Prova Generale, sia per la Giostra di domenica 2 settembre, saranno attive le consuete misure di sicurezza e controllo accessi da parte del personale di sicurezza". A comunicarlo con una nota è l'Istituzione Giostra.

"Per quanto riguarda i residenti del centro storico, in particolare delle aree interessate dai divieti messi in atto in occasione della Prova Generale e della Giostra del Saracino, si precisa che la disciplina che regola gli accessi dei residenti all'area della manifestazione, è invariata. Entro domani i residenti ai civici interessati dai divieti dovranno prendere contatto con l’ufficio Giostra del Saracino scrivendo all’indirizzo di posta elettronica giostradelsaracino@comune.arezzo.it comunicando i propri nominativi. Una volta raggiunti gli accessi alla piazza gli interessati saranno accompagnati ai civici indicati dal personale di sicurezza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Telefonate con offese e insulti omofobi dopo la partecipazione a 4 Ristoranti": il racconto di Mariano

  • Schianto in moto, muore a 39 anni Thomas Lorenzetti

  • Morto durante un giro in moto: l'amico Gamurrini ha tentato di salvarlo. Agnelli: "Sconvolti"

  • Spunta una "spada nella roccia" in provincia di Arezzo

  • Esami di guida, ipotesi rivoluzione: candidato solo in auto senza esaminatore né istruttore. Protestano le autoscuole

  • "Non ci credo, il giorno più brutto della mia vita. Addio Tom"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento