menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Convegno online “Arte, matematica e scienza a Sansepolcro (secc. XV-XVII)”

L’evento è organizzato da Centro Studi Mario Pancrazi, Progetto Valtiberina, Associazione Storica Alta Valle del Tevere, Comune di Sansepolcro e Regione Toscana, in collaborazione con il Lions Club Sansepolcro

“Arte, matematica e scienza a Sansepolcro (secc. XV-XVII)”. E’ il titolo del convegno che si terrà in modalità “online” venerdì 4 e sabato 5 dicembre. L’evento è organizzato da Centro Studi Mario Pancrazi, Progetto Valtiberina, Associazione Storica Alta Valle del Tevere, Comune di Sansepolcro e Regione Toscana, in collaborazione con il Lions Club Sansepolcro in occasione del 420° anniversario della nascita e nel 385° della morte di Niccolò Aggiunti, matematico nato al Borgo e allievo prediletto di Galileo Galilei.

Venerdì pomeriggio i lavori saranno introdotti da Matteo Martelli, presidente del Centro Studi Pancrazi. Seguirà il saluto del sindaco Cornioli e poi coordinerà Andrea Czortek (Associazione Storica dell’Alta Valle del Tevere). Interverranno Giuseppe Rossi (Liceo “Plinio il Giovane” di Città di Castello), Argante Ciocci (Liceo “Marco Vitruvio Pollione” di Avezzano), Daniele Santori (Storia della scienza – UNIEL di Arezzo), Giovanni Bianchini (Società Storica Aretina), Lucia Bucciarelli (Università di Oxford) e Gabriele Marconcini (assessore Comune di Sansepolcro). Sabato invece, coordinerà Ivo Biagianti (Università di Siena) e interverranno Nicolò Biccheri, Giuliana Maggini e Carolina Calabresi (Centro Studi “Mario Pancrazi”). Chiuderà Matteo Martelli.

“Nonostante le limitazioni siamo riusciti a confermare un appuntamento di grande valore culturale e scientifico che si focalizzerà su temi, argomenti e linguaggi che trovano ampio spazio nella storia di questa città – spiega l’assessore Marconcini - Dopo Piero della Francesca, sono stati molti i nessi di continuità che hanno permesso di definire una prospettiva culturale che può verosimilmente collegare il Rinascimento con la Rivoluzione Scientifica del Seicento. In particolare, l’occasione del convegno sarà preziosa per restituire a tutti alcuni tratti della personalità di Niccolò Aggiunti, giovane brillante borghese, allievo di Galileo Galilei, che seppe mettere la sua solida cultura classica al servizio della scienza moderna. Dopo la recente pubblicazione del volume a lui dedicato, questo appuntamento vuole anche celebrare un altro grande figlio di questa terra, che morì a soli 35 anni, il giorno del suo compleanno, ovvero il 6 dicembre 1635”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    Il mistero di Coco Chanel, vera influencer prima dei social

  • Psicodialogando

    Sono stato tradito da mia moglie. E adesso?

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento