Sabato, 24 Luglio 2021
Economia

Stop alle morti sul lavoro. Dai sindacati l'allarme per gli incidenti nelle aziende in appalto

Bandiere al vento per dire no alle morti sul lavoro. "Non è una manifestazione dettata dalla reazione improvvisa, sono mesi, anni che predichiamo sicurezza, richiesta di formazione, diffusione delle cultura della prevenzione, nei lavoratori...

Cgil-sindacati-prefettura

Bandiere al vento per dire no alle morti sul lavoro.

"Non è una manifestazione dettata dalla reazione improvvisa, sono mesi, anni che predichiamo sicurezza, richiesta di formazione, diffusione delle cultura della prevenzione, nei lavoratori, tra le imprese perché è evidente che qualcosa non va, non ci sarebbero stati in Italia tutti questi incidenti così gravi."

E' Alessandro Tracchi, provinciale della Fiom Cgil che delinea i contorni di questo fenomeno del nostro tempo e lo fa con la convinzione che non si possa fare sicurezza quando si continua ad applicare appalti al massimo ribasso. Di qualche mese fa la battaglia portata in Prefettura per i lavoratori in appalto della linea Telecom, adesso i pensieri invece vanno all'incidente mortale alla linea dell'energia elettrica che ha ucciso un giovane operaio folgorato, lavorava alla sostituzione dei pali proprio con un'azienda esterna.

"E' un ecatombe che non può continuare - rafforza così il concetto Fabrizio Fabbroni del provinciale della Cisl di Arezzo. Mi riferisco al governo che deve assolutamente fare qualcosa, finora non sono state messe risorse sulla sicurezza e questo non è più accettabile."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop alle morti sul lavoro. Dai sindacati l'allarme per gli incidenti nelle aziende in appalto

ArezzoNotizie è in caricamento