Economia

Mense, pulizie, portierato: lo sciopero unitario e le iniziative toscane

Mense, pulizie, portierato, bar, ristoranti, agenzie di viaggio: sciopero per il Contratto nazionale, da domani martedì 30 maggio fino a mercoledì 7 giugno (mercoledì 31 maggio iniziative in contemporanea in tutta la regione) sono in programma...

Mense, pulizie, portierato, bar, ristoranti, agenzie di viaggio: sciopero per il Contratto nazionale, da domani martedì 30 maggio fino a mercoledì 7 giugno (mercoledì 31 maggio iniziative in contemporanea in tutta la regione) sono in programma oltre 30 tra iniziative e presìdi di Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs e Uiltrasporti Toscana in tutta la regione. Una mobilitazione (hashtag #FuoriServizio e #ContrattoAdesso) che sta all'interno di quella nazionale per chiedere il rinnovo dei Contratti nazionali (multiservizi e del turismo, comparto pubblici esercizi, agenzie viaggi e ristorazione collettiva) scaduti da 49 mesi.

In Toscana lo sciopero riguarda oltre 90mila lavoratori, la maggior parte donne e a part time (stipendi spesso solo di 500-600 euro mensili). Persone che quotidianamente cucinano e puliscono nelle scuole e negli ospedali, camerieri, professionisti della ristorazione, agenti di viaggio, addetti alle pulizie o al portierato di edifici pubblici e privati, aziende, fabbriche. Lavoratrici e lavoratori che oltre a non veder rinnovato il Contratto Nazionale sono stretti nella morsa di appalti aggiudicati con ribassi che inevitabilmente si scaricano sulla riduzione delle ore di lavoro e quindi sul reddito, sull'intensificazione dei carichi di lavoro, sulla flessibilità estrema dei turni. Nonostante si tratti di settori strategici, è un lavoro di fatica, che rischia di diventare ancora più povero e precario: sono a rischio diritti fondamentali come le clausole sociali (a tutela dell'occupazione) nei cambi d'appalto e nel campo del multiservizi è sotto attacco il diritto alla malattia. Per queste ragioni le modalità di sciopero sono tante e articolate per fare danno alle aziende e alle cooperative dei settori, con l'obiettivo di riattivare i tavoli e giungere finalmente al rinnovo dei Contratti Nazionali.

Mense, pulizie, portierato, bar, ristoranti, agenzie di viaggio: sciopero per il Contratto nazionale, da domani martedì 30 maggio fino a mercoledì 7 giugno (mercoledì 31 maggio iniziative in contemporanea in tutta la regione) sono in programma oltre 30 tra iniziative e presìdi di Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs e Uiltrasporti Toscana in tutta la regione. Una mobilitazione (hashtag #FuoriServizio e #ContrattoAdesso) che sta all'interno di quella nazionale per chiedere il rinnovo dei Contratti nazionali (multiservizi e del turismo, comparto pubblici esercizi, agenzie viaggi e ristorazione collettiva) scaduti da 49 mesi.

In Toscana lo sciopero riguarda oltre 90mila lavoratori, la maggior parte donne e a part time (stipendi spesso solo di 500-600 euro mensili). Persone che quotidianamente cucinano e puliscono nelle scuole e negli ospedali, camerieri, professionisti della ristorazione, agenti di viaggio, addetti alle pulizie o al portierato di edifici pubblici e privati, aziende, fabbriche. Lavoratrici e lavoratori che oltre a non veder rinnovato il Contratto Nazionale sono stretti nella morsa di appalti aggiudicati con ribassi che inevitabilmente si scaricano sulla riduzione delle ore di lavoro e quindi sul reddito, sull'intensificazione dei carichi di lavoro, sulla flessibilità estrema dei turni. Nonostante si tratti di settori strategici, è un lavoro di fatica, che rischia di diventare ancora più povero e precario: sono a rischio diritti fondamentali come le clausole sociali (a tutela dell'occupazione) nei cambi d'appalto e nel campo del multiservizi è sotto attacco il diritto alla malattia. Per queste ragioni le modalità di sciopero sono tante e articolate per fare danno alle aziende e alle cooperative dei settori, con l'obiettivo di riattivare i tavoli e giungere finalmente al rinnovo dei Contratti Nazionali.

L'ELENCO REGIONALE DELLE INIZIATIVE

  • AREZZO: 31 Maggio data unica di sciopero di tutti i settori interessati. Presidio con volantinaggio dalle ore 10 alle ore 12 presso Confcommercio.

  • FIRENZE: 30 e 31 Maggio sciopero ultime 3 ore del turno tutti i settori interessati non soggetti alla Legge 146. 31 Maggio sciopero intero turno di lavoro tutti i settori interessati dalla Legge 146. Presidio dalle ore 11 alle ore 13 davanti la Prefettura di Firenze.

  • GROSSETO: 31 Maggio tutti i settori interessati.

  • LIVORNO: 30 maggio Assemblee in tutte le grandi aziende del settore e Assemblea pubblica davanti al Comune. 31 Maggio tutti i settori interessati. Presidio in Piazza Unità d'Italia (di fronte Prefettura di Livorno).

  • LUCCA: 31 Maggio sciopero appalti storici e ristorazione scolastica. 4 giugno sciopero ristorazione veloce. 7 giugno sciopero di tutti i settori non interessati alla Legge 146 e pulizie e ristorazione comparto sanità. 7 giugno iniziativa finale con pulizia piazza centro storico e distribuzione da parte delle addette alle mense di panini e focacce. (merenda).

  • MASSA CARRARA: 31 Maggio sciopero appalti storici e mense scolastiche. Presidio dalle ore 9,30 davanti la Prefettura. 7 giugno sciopero multiservizi, ristorazione, Pubblici esercizi e Agenzie di viaggio (settori non soggetti alla Legge 146) con presidio e volantinaggio dalle ore 9 ad Avenza (Carrara) in occasione del mercato rionale.

  • PISA: 31 Maggio sciopero appalti storici e ristorazione scolastica. 1° giugno sciopero appalti indotto Piaggio. 4 giugno sciopero ristorazione veloce e commerciale. 5 giugno sciopero appalti università, Scuole S. Anna, Normale e Dsu. 7 giugno sciopero appalti sanità, rifiuti, appalti aeroporto e caserme. 7 giugno iniziativa finale con presidio dalle ore 14 alle 19 presso il circolo Isola verde, a seguire apericena e musica.

  • PISTOIA: 31 Maggio sciopero multiservizi e ristorazione scolastica, con presidio e volantinaggio in Piazza Duomo (mercato Pistoia). 4 giugno sciopero ristorazione veloce e commerciale. 7 giugno sciopero pulizie e mense ospedaliere, con volantinaggio presso Ospedale S. Jacopo di Pistoia.

  • PRATO: 30 e 31 Maggio sciopero ultime 3 ore del turno tutti i settori interessati non soggetti alla Legge 146. 31 Maggio sciopero intero turno di lavoro tutti i settori interessati dalla Legge 146. Presidio dalle ore 11 alle ore 13 davanti la Prefettura di Prato.

  • SIENA: 31 Maggio sciopero appalti storici con presidio dalle ore 10 in Piazza Matteotti, Siena. 6 giugno sciopero di tutti i settori interessati, ad esclusione appalti storici, con presidio dalle ore 10 in Piazza Duomo Siena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mense, pulizie, portierato: lo sciopero unitario e le iniziative toscane

ArezzoNotizie è in caricamento