Economia

"Foto ....mangiando" il bello e il buono della tavola aretina

Entro maggio parte il ciclo di eventi nei ristoranti. Ecco di cosa si tratta

La vista e il gusto. La fantasia e la precisione. La creatività e la cultura. Sono gli ingredienti di una vera e propria scuola di comunicazione, molto gustosa e dedicata alla cucina. Ma non solo. Dirlo così, potrebbe essere limitativo. “Foto…mangiando” infatti mette in tavola gli chef, e attorno alla tavola i fotografi. Ognuno farà la sua parte, come in un valzer di sapori e sguardi.

In ogni serata, organizzata all’interno dei ristoranti coinvolti, i partecipanti impareranno come e perchè usare un piatto piuttosto che un altro, come nasce l'idea per la composizione, come fotografare un piatto per esaltarne le caratteristiche, degustando poi quanto preparato dagli chef. Ognuno di loro metterà a disposizione il menù della serata e il relativo costo, il numero minimo e massimo di partecipanti oltre allo spazio dove effettuare la presentazione e la lezione pratica.

“Gli chef coinvolti nel progetto sono la massima espressione della creatività e cultura culinaria della nostra provincia e a loro volta hanno incluso nel progetto la promozione delle eccellenze del territorio - dichiara l’ideatore e organizzatore Alessandro Falsetti, fotografo di esperienza e grande conoscitore di Arezzo - A loro va il mio grazie per aver creduto a questo progetto e avermi sostenuto nel realizzarlo”.

Gli chef che hanno dato la loro disponibilità e il loro entusiasmo sono: Marco e Leonardo Pierozzi de “Fratelli Pierozzi”, Roberto Lodovichi di “Maninpasta”, Leonardo De Candia de “La Lancia d’oro”, Giovanni Aliciati di “Aliciati”, Shady Hasbun con “Zio Pepè”, Aldo Iacomoni di “Qui Ciccia” e Lorenzo Pisini di “Logge Vasari”.

L’obiettivo di “Foto…mangiando” è di dare un forte segnale di ripartenza e di aiuto alle categorie (ristoratori, fotografi e tutte quelle persone che si occupano di turismo) fortemente colpite dalla pandemia e di creare nei partecipanti nuovi interessi verso la comunicazione dei cibi. Il progetto coinvolge anche alcune delle produzioni più importanti della terra aretina: birrifici artigianali, cantine vinicole, produttori di carne chianina e alcune DOP: Pecorino Toscano, Prosciutto Toscano e Consorzio Finocchiona IGP.

L’evento è aperto a tutti, famiglie di residenti e turisti tramite l'appoggio di “Across Tuscany”, che ha voluto inserire questo format nel proprio catalogo, promuovendolo nelle varie fiere alle quali partecipa, sia in presenza che on line. Per i turisti stranieri potranno essere organizzate delle masterclass in lingua inglese o spagnolo direttamente dai fotografi o in altra lingua tramite l'utilizzo di interpreti.

Ad ogni evento verrà messo a disposizione un posto gratuito dedicato a ragazzi affetti da autismo in collaborazione con due associazioni aretine (Autismo Arezzo e Ragazzi Speciali). Il primo appuntamento con “Foto…mangiando” sarà programmato entro il mese di maggio. Gli interessati possono contattare la mail info@fotomanie.it o il numero 338 1011120.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Foto ....mangiando" il bello e il buono della tavola aretina

ArezzoNotizie è in caricamento