Mercoledì, 22 Settembre 2021
Economia

Chimera Gold acquista lo storico stabilimento di Municchi Cucine

L'azienda leader del settore moda si è aggiudicato l'intero immobile per due milioni e mezzo di euro. Presto un progetto che punta su sviluppo e innovazione

Oltre 15mila mertri quadrati: uno spazio enorme, che presto sarà riqualificato. Tornerà a nuova vita lo storico stabilimento che aveva ospitato l'azienda Municchi cucine. A acquisirlo è stato un colosso aretino della moda: Chimera Gold. Solida realtà presente da oltre 40 anni sul territorio, l'azienda di Ceciliano ha partecipato alle due aste relative agli immobili che compongono lo stabilimento storico aggiudicandosi tutti i lotti, per circa 2milioni e mezzo di euro. 

Un'acquisizione importante, alla quale Chimera Gold sarebbe arrivata con un obiettivo ben preciso: realizzare un progetto di crescita estremamente all'avanguardia. Nei 15mila metri quadrati che verranno riqualificati, infatti, dovrebbero trovare spazio impianti innovativi, che puntino sulla robotica. I dettagli del progetto sono ancora nel più stretto riserbo. DI fatto però non si tratterebbe di un semplice trasferimento del settore produttivo, ma della creazione di nuove aree di studio e sviluppo.

Oggi l'azienda della famiglia Anselmi conta 65 dipendenti. Si occupa di accessori per la pelletteria, per l'abbigliamento, catene personalizzate, fashion jewels (di questa primavera il debutto con il prestigioso brand di pret-a-porter Vivetta) e accessori per le calzature.  Da tempo stava cercando un terreno dove poter rendere concreto il progetto all'insegna dell'innovazione messo a punto dai titolari. Lo storico stabilimento che ospitava Municchi e che è diventato parte della storia cittadina degli ultimi decenni sarebbe apparso come la soluzione migliore. E concluse le pratiche per l'acquisizione la riqualificazione dell'intero ambiente potrà partire.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chimera Gold acquista lo storico stabilimento di Municchi Cucine

ArezzoNotizie è in caricamento