rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Economia

Cantarelli: i dettagli della trattativa con Ikf. Presentata la richiesta di rinvio al tribunale

Ancora qualche giorno di tempo per mettere nero su bianco. La richiesta di rinvio è stata depositata questa mattina. Domani il giudice del tribunale del lavoro di Arezzo esaminerà il contenuto della documentazione e deciderà quanto tempo lasciare...

Ancora qualche giorno di tempo per mettere nero su bianco. La richiesta di rinvio è stata depositata questa mattina. Domani il giudice del tribunale del lavoro di Arezzo esaminerà il contenuto della documentazione e deciderà quanto tempo lasciare alla Cantarelli per presentare un nuovo piano di rilancio industriale.

Ancora una manciata di giorni dunque per consentire al fondo milanese Ikf di portare a compimento l'analisi dei dati aziendali e alla Cantarelli di formulare una proposta di acquisto vincolante.

Un ultimo giro di boa che arriva in un momento inatteso e che apre nuovi spiragli in una vicenda intricata e delicata.

E così dopo il "due di picche" calato dal giudice del lavoro di Arezzo, che lo scorso 25 settembre aveva rigettato la proposta concordataria, ecco che si fa avanti un altro soggetto a scozzare nuovamente le carte.

La manifestazione di interesse si è realizzata nelle ultime settimane ed è partita direttamente da una realtà con solide radici nel mondo della moda. Si tratta appunto del fondo Ikf che fa capo a Giovanni Natali e alla sua Natali & partners. Nel settore tessile il gruppo lombardo ha curato il rilancio di aziende come Ittierre di Isernia e Botta Fila di Biella. Inoltre vanta partecipazioni anche in altre realtà ed è la prima azienda italiana quotata in borsa sul'Aim Italia.

Dunque, una via d'uscita potrebbe essere stata trovata. I tempi sono stretti ma i tecnici di Ikf stanno ultimando la due diligence in queste ore e prendendo visione dei conti della Cantarelli. Terminato questo passaggio il passo successivo dovrebbe contemplare la stesura della proposta d'acquisto. Nel frattempo oggi si sono svolte all'interno dello stabilimento di Terontola anche le assemblee dei lavoratori. I rappresentanti sindacali hanno incontrato le maestranze per affrontare il tema dell'imminente passaggio in tribunale e quello della manifestazione d'interesse. Presenti Guido Guiducci della Filctem Cgil presente Mario Foscarini della Femca Cisl. "Abbiamo spiegato al personale i passaggi tecnici che devono in qualsiasi caso passare dal tribunale, i lavoratori ci chiedono certezze e anche noi stessi le chiediamo - ha spiegato Guiducci della Cgil - Apprendiamo che esiste una manifestazione d'interesse. Salutiamo con favore ogni opzione che porti alla salvaguardia dei posti di lavoro, ad oggi possiamo solo attendere soluzioni concrete che facciano il bene delle persone". Dal punto di vista occupazionale, i 170 dipendenti della Cantarelli stanno lavorando con orario ridotto e usufruendo delle ferie non consumate. I movimentati mesi passati e la mancanza di una stabilità all'interno dell'azienda si sono tradotti, come sottolineato più volte da Alessandro Cantarelli, in uno stop delle commesse da parte di giganti del settore della moda. Ma la produzione non si è fermata e, anche se a giri ridotti, i ritmi lavorativi vengono mantenuti. "Al momento stiamo ultimando le consegne per quanto riguarda l'autunno-inverno - spiega il patron dell'azienda - abbiamo già acquistato il materiale per realizzare la collezione primavera-estate. Ad inizio novembre stopperemo l'attività per alcune settimane. Abbiamo da effettuare delle verifiche tecniche all'interno dello stabile di Terontola e da attendere l'arrivo dei nuovi materiali. Dopo ritorneremo al lavoro".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantarelli: i dettagli della trattativa con Ikf. Presentata la richiesta di rinvio al tribunale

ArezzoNotizie è in caricamento