Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Vacanze online, quando la sorpresa è dietro l'angolo. Il racconto di Comanducci e le truffe denunciate da altri aretini

I casi ormai sono numerosissimi: un'occasione colta al balzo su internet e la speranza di una vacanza indimenticabile. E purtroppo sono tanti gli aretini che non riusciranno a dimenticare una vacanza, perché nel prezzo era compreso l'imprevisto o...

mare-coralli

I casi ormai sono numerosissimi: un'occasione colta al balzo su internet e la speranza di una vacanza indimenticabile. E purtroppo sono tanti gli aretini che non riusciranno a dimenticare una vacanza, perché nel prezzo era compreso l'imprevisto o addirittura la truffa.

Una situazione comune, forse troppo, in questa estate. Un episodio da manuale lo segnala Marcello Comanducci, assessore alla cultura del Comune di Arezzo, che dopo la sua esperienza, alcuni giorni fa ha messo in allerta tutti gli "amici" virtuali: "Prenoto un hotel, arrivo e la camera non c'è. Li chiamo (dalla Francia) si scusano e mi dicono che entro pochi minuti mi avrebbero chiamato con un'alternativa ... spariti nel nulla.

Per fortuna mi sono arrangiato da solo (con due bambini in pieno agosto).

Stamani chiamo di nuovo e neanche vogliono rimborsarmi, i soliti italiani, vergogna". E cita in nome del tour operator italiano che gli ha riservato questa brutta sorpresa.

"Nel mio caso - racconta - tutto si è risolto perché si è trattato della tappa di un viaggio e per quella sera abbiamo trovato una soluzione. L'over booking può accadere: quello che invece non dovrebbe verificarsi è la totale assenza di assistenza dei tuor operator". I casi come questi sono tanti e spesso molto più complicati o estremi, tanto da configurare l'ipotesi di una truffa. Così vengono segnalati alla Polizia Postale. Perché molte volte non si tratta di un malinteso. Come quanto architettato ai danni di una famiglia aretina che aveva prenotato una vacanza a Cattolica. Giunta a destinazione, ha trovato l'appartamento affittato per una settiama già occupato: un coppia di anziani viveva in quella casa ormai da anni. Nella prima metà di agosto, la Polizia postale di Arezzo aveva raccolto venti segnalazioni. Altre poi sono arrivate nei giorni scorsi. Mentre navigando su Facebook si incontrano tante testimonianze.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vacanze online, quando la sorpresa è dietro l'angolo. Il racconto di Comanducci e le truffe denunciate da altri aretini

ArezzoNotizie è in caricamento