Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Uccise il padre a fucilate, la pm fa ricorso al Tribunale del Riesame: "Torni in carcere"

Una istanza al Tribunale del Riesame per chiedere che Giacomo Ciriello, il 18enne che nella notte dello scorso 26 febbraio uccise il padre Raffaele a colpi di fucile, torni in carcere. E' quella formalizzata ieri dal pm Laura Taddei che chiede di...

Una istanza al Tribunale del Riesame per chiedere che Giacomo Ciriello, il 18enne che nella notte dello scorso 26 febbraio uccise il padre Raffaele a colpi di fucile, torni in carcere. E' quella formalizzata ieri dal pm Laura Taddei che chiede di annullare il trasferimento del giovane in una casa famiglia di Prato, avvenuto lo scorso 15 apirle.

A disporre tale trasferimento era stata il Gip Anna Maria Loprete, nonostante il parere negativo del pubblico ministero e accogliendo la richiesta dell'avvocato del ragazzo, Stefano Del Corto. Adesso però la pm torna alla carica: il provvedimento a suo avviso sarebbe stato inopportuno, le indagini non ancora chiuse e non sarebbe stata presentata ancora alcuna certificazione medico legale che attesti specifiche patologie.

C'è attesa dunque per la data dell'udienza fiorentina, con la quale verrà deciso se il ragazzo dovrà tornare in carcere

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise il padre a fucilate, la pm fa ricorso al Tribunale del Riesame: "Torni in carcere"

ArezzoNotizie è in caricamento