Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Bibbiena

Truffe online, dalla bici acquistata e mai ricevuta alla casa per le vacanze "fantasma": tre denunce

Prosegue l'attività dei Carabinieri della Compagnia di Bibbiena per contrastare i raggiri nella rete. I consigli anti truffa

E' ancora allarme per le truffe online. I carabinieri della compagnia di Bibbiena in questi giorni hanno denunciato tre persone per due diversi raggiri.

Nel primo caso a finire nei guai è stato un 34enne napoletano. L'uomo, dopo aver messo in vendita una bicicletta mountain bike sul marketplace di Facebook, è stato contattato da un giovane impiegato casentinese interessato ad acquistarla. Al termine di una breve trattativa i due avevano raggiunto un accordo sul prezzo. A quel punto il casentinese ha pagato i 500 euro pattuiti, ma la bicicletta non è mai arrivata. Il venditore si è inoltre reso irreperibile. Così l'impiegato si è rivolto ai Carabinieri che in poco tempo sono riusciti a risalire al finto venditore, scoprendo che si era reso già protagonista di illeciti simili. 

Sempre una truffa online è stata invece messa a segno nei confronti di una famiglia che si è affidata alla rete per prenotare le proprie vacanze. I carabinieri della stazione di Poppi hanno denunciato due giovani emiliani, gravati da numerosi precedenti specifici e con lo stesso modus operandi, i quali hanno proposto in affitto una falsa casa vacanze per lo scorso mese di luglio in Romagna. Un impiegato casentinese, allettato dall’offerta, ha contattato gli inserzionisti e prenotato una casa per le vacanze. Ma dopo il versamento di una caparra di circa 800 euro è arrivata l’amara sorpresa: non esisteva nessuna casa da affittare e gli inserzionisti sono risultati irreperibili. Anche in questo caso, una volta rintracciati, gli autori del raggiro sono stati denunciati.

"L’invito - spiegano i militari dell'Arma - rimane quello di prestare particolare attenzione ai movimenti, sia da acquirenti che da venditori, su internet. Affidarsi a siti certificati e ad utenti già recensiti è sicuramente una delle strategie. In ogni caso denunciare i fatti senza alcun timore e vergogna, consente di Individuare quasi sempre ed in breve tempo, i responsabili".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffe online, dalla bici acquistata e mai ricevuta alla casa per le vacanze "fantasma": tre denunce

ArezzoNotizie è in caricamento