menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffa un minorenne per 500 euro vendendogli uno smartphone fantasma

Vittima una ragazzo di 16 anni della Valtiberina, le indagini sono state portate avanti dai carabinieri della compagnia di Caprese Michelangelo

Una donna è stata denunciata da parte dei Carabinieri del comando stazione di Caprese Michelangelo (compagnia di Sansepolcro) per una truffa online commessa nei giorni scorsi in danno di un ragazzo sedicenne residente in Valtiberina. L’attività d’indagine si è conclusa anche grazie alla denuncia della madre del minore che si è rivolta ai Carabinieri per riportare quanto accaduto ai danni del figlio. Oggetto della truffa uno smartphone messo in vendita su un noto sito di e-commerce. La truffatrice, con numerosi precedenti alle spalle per reati specifici, utilizzava pseudonimi e profili social non corrispondenti alla sua reale identità, per trarre in inganno le proprie vittime. Anche in questo caso utilizzando un nome fittizio, aveva messo in vendita uno telefono di ultima generazione al prezzo di 500 euro; concluse le trattative con il giovane si è fatta poi accreditare su una carta prepagata la somma pattuita, senza mai consegnare il prodotto e cancellando dalla rete il proprio profilo. I Carabinieri sono giunti rapidamente alla reale identità della truffatrice, anche avvalendosi di attività investigative tecniche. La donna è stata denunciata per truffa aggravata, i numerosi profili a lei riconducibili sono stati chiusi e il conto della carta prepagata posto sotto sequestro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento