Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Spray paralizzante e 71mila euro nascosti in auto, 25enne finisce in manette

Nel portaoggetti posteriore della Land Rover, è stato individuato lo spray paralizzante che, "in mani sbagliate, rischiava di essere utilizzato in azioni criminali". Gli investigatori hanno scoperto anche un sacchetto con dentro 71mila euro in contanti, che sono stati sequestrati per scoprirne la provenienza.

Viaggiava lungo la A 1 con una bomboletta di pericoloso spray paralizzante nascosto in auto. La sua marcia si è interrotta ad Arezzo, dove la Sezione della Polizia Stradale lo ha fermato e lo ha arrestato.

L'episodio è avvenuto nel pomeriggio di sabato scorso: a finire in manette un 25enne afghano. Il giovane, alla guida di una Land Rover, era in viaggio insieme al fratello 30enne che lo seguiva al volante di una BMW. Alla vista di una pattuglia della Sottosezione di Arezzo i due, entrati in Italia dal confine di Stato di Tarvisio, "hanno iniziato ad avere un’andatura nervosa e a scatti". 

I poliziotti si sono insospettiti e li hanno scortati fino alla caserma di Battifolle per svolgere controlli approfonditi. I veicoli sono stati passati al setaccio e, nel portaoggetti posteriore della Land Rover, è stato individuato lo spray paralizzante che, "in mani sbagliate, rischiava di essere utilizzato in azioni criminali". Gli investigatori hanno scoperto anche un sacchetto con dentro 71mila euro in contanti, che sono stati sequestrati per scoprirne la provenienza.

La Polstrada ha arrestato il 25enne per il possesso abusivo di quello spray che, da mezzo di difesa, poteva diventare una pericolosa arma, sequestrandogli anche l’auto. Il fratello maggiore è finito nei guai perché sorpreso alla guida senza patente: i poliziotti, quindi, hanno sequestrato anche la sua Bmw e ai due non è rimasto altro da fare che chiamare un taxi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spray paralizzante e 71mila euro nascosti in auto, 25enne finisce in manette

ArezzoNotizie è in caricamento