menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
badante1

badante1

Sindaco ordina chiusura di casa dove vivono anziani, ricorso al Tar per annullare l'atto

Il sindaco emette un'ordinanza per chiudere una casa che ospita anziani, i legali che assistono due badanti (ritenuti nell'atto sindacale responsabili) fanno ricorso al Tar. La vicenda dell'abitazione oggetto del provvedimento del primo cittadino...

Il sindaco emette un'ordinanza per chiudere una casa che ospita anziani, i legali che assistono due badanti (ritenuti nell'atto sindacale responsabili) fanno ricorso al Tar. La vicenda dell'abitazione oggetto del provvedimento del primo cittadino va avanti a suon di carte bollate.

"Chiederemo al Tar di annullare l'atto - spiegano i legali Maurizio Grazi e Nicola Detti - perché a nostro parere è illegittimo: parte da presupposti sbagliati. I due responsabili sono semplicemente due persone che, con un regolare contratto, svolgono attività di badanti. Assistono le persone che vivono in quella casa. Queste due persone non sono gli intestatari del contratto d'affitto. Sono gli ospiti i conduttori".

In pratica le persone che vivono nella casa sono quelle che hanno stipulato il contratto di affitto, mentre le due definite "responsabili" sono i badanti che li assistono.

LA VICENDA

A segnalare l'abitazione lo scorso febbraio furono un medico di medicina generale e un infermiere territoriale in seguito ad una visita ad una paziente non autosufficiente. In seguito la Procura ha disposto una perquisizione, svolta nei primi giorni di marzo da Polizia Municipale, Guardia di Finanza e Asl. Il 20 marzo l'ordinanza del sindaco Ghinelli, che dispone il trasferimento degli ospiti (a tutti gli effetti intestatari di un regolare contratto d'affitto) in altre strutture da individuare. Foto d'archivio
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Calcio

    Triestina-Arezzo. Le pagelle di Giorgio Ciofini

  • Scuola

    "Social ma non per gioco" i corsi per gli studenti di Foiano

  • Cucina

    I quaresimali: un peccato di gola concesso anche alle monache

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento