Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Ponte crollato a Genova, l'aretina Pieschi in viaggio sulla A 10: "Una sosta in autogrill per fare benzina ci ha salvati"

"Se pochi minuti prima non ci fossimo fermati in autogrill per una breve sosta, forse anche noi saremmo stati sul quel ponte". E' una testimonianza da brivido quella di Elisa Pieschi, violoncellista e noto volto di Teletruria, che proprio questa...

ponte genova-2

"Se pochi minuti prima non ci fossimo fermati in autogrill per una breve sosta, forse anche noi saremmo stati sul quel ponte". E' una testimonianza da brivido quella di Elisa Pieschi, violoncellista e noto volto di Teletruria, che proprio questa mattina si trovava a Genova e stava percorrendo la A 10. Non era ancora mezzogiorno, quando il viadotto Morandi è collassato su via Fillak. Sopra c'erano auto e mezzi pesanti. Al momento i soccorsi parlano di 35 vittime e vari feriti gravi: un bilancio provvisorio, che rischia di aggravarsi. Ci sarebbero infatti anche una decina di dispersi.

L'aretina stava rientrando in Italia da Nizza. "Quando è successo eravamo all'uscita Genova Pegli. Ci hanno bloccati in galleria ed ogni tanto dovevamo fare spazio ai mezzi di soccorso che avevano difficoltà a passare all'interno del tunnel". Alle 14 l'auto della musicista era ancora a 2 chilometri dall'uscita Genova aeroporto, senza sapere per quanto tempo ancora sarebbero rimasti incolonnati. "C'era solo un gran caos e continuava a piovere".

Le auto in coda, i soccorsi, le sirene, la pioggia battente che comprometteva la visibilità. Uno scenario da paura. Dopo due ore la vettura è passata di fronte a quel ponte che avrebbe dovuto percorrere: "Non si vedeva niente - racconta - la strada era sbarrata. E pensare che se non ci fossimo fermati all'autogrill poco prima a fare benzina probabilmente saremmo stati proprio lì.. sul ponte".

Ma cosa è successo di preciso? Alle 11,50 circa, parte della infrastruttura è crollata piombando per circa 100 metri sulla sottostante via Fillak a Rivarolo. Si parla di un cedimento strutturale, ma indagini e rilievi naturalmente sono in corso e richiederanno tempo. Varie auto sono rimaste incastrate o schiacciate tra le macerie e addirittura alcuni mezzi pesanti sarebbero finiti nel torrente Polvecera.

Sul posto sono arrivati anche i soccorsi inviati dalla Toscana: in volo sui cieli di Genova c'è anche l'elicottero Drago dei Vigili del fuoco di Arezzo, oltre che unità e personale specializzato da Pistoia, Prato, Livorno, Massa Carrara e Firenze (oltre 25 vigili che prestano la loro opera).

Immagini e video Vigili del Fuoco

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte crollato a Genova, l'aretina Pieschi in viaggio sulla A 10: "Una sosta in autogrill per fare benzina ci ha salvati"

ArezzoNotizie è in caricamento