Palpeggia la cognata e viene denunciato per violenza sessuale: condannato

L'episodio ha per protagonista un 40enne invaghito della moglie del fratello

Si era invaghito della moglie del fratello. Un sentimento che però non era corrisposto. E dopo una pesante avance da parte dell'uomo, un 40enne di origini umbre, è scattata la denuncia per violenza sessuale. 

La vicenda, approdata in un'aula di tribunale, si è conclusa oggi con un patteggiamento. Il fatto risale a tre anni fa, quando l'uomo e la donna si trovarono da soli in una abitazione nel cortonese. Il marito si era assentato e il fratello, stando a quanto sostenuto dall'accusa, avrebbe colto l'occasione al balzo. Si sarebbe avvicinato alla donna e l'avrebbe palpeggiata. Un unico episodio, ha sottolineato in aula il legale dell'uomo, l'avvocato Fabrizio Betti, che gli è costato una denuncia per violenza sessuale. La donna infatti si recò dai carabinieri per raccontare cosa era successo.

Ieri di fronte al collegio presieduto dal giudice Giulia Soldini, l'uomo ha patteggiato la pena. Per lui una condanna a un anno e 9 mesi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sagre, feste paesane e cibo di strada: un calendario per i buongustai

  • Vanno a funghi e trovano un tesoro: 45 chili di porcini

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • Non solo "La vita è bella". Tutti i film girati nell'aretino

  • "Dormivamo, ci sono entrati in casa e hanno rubato", il racconto. Aumentano le segnalazioni: controlli straordinari

  • New Delhi, oltre 30 decessi sospetti in Toscana. L'infettivologo di Arezzo: "Vi spiego come si previene"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento