Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Novant'anni, si fa venti chilometri di E45 contromano. Fermato dai carabinieri

Nella notte tra sabato e domenica un uomo, partito dalla provincia di Modena, è stato fermato nei pressi di Città di Castello mentre viaggiava sulla carreggiata sbagliata. Per lui multa di mille euro e sequestro del mezzo. Il figlio è venuto a riprenderlo all'alba

Novant'anni e la certezza incrollabile che al volante sa ancora il fatto suo. Solo che i lavori in corso sul viadotto Puleto, con relativa, abbondante segnaletica e gli scambi di carreggiata, devono averlo confuso. Poi era notte e anche l'oscurità ci ha messo lo zampino. Insomma, il risultato è che questo signore modenese ha percorso venti chilometri di E45 contromano nel tratto aretino. Intorno all'una, tra sabato e domenica, è stato fermato mentre da San Giustino procedeva spedito verso Città di Castello

Sono stati i carabinieri a bloccarne la marcia, dopo aver ricevuto diverse segnalazioni dagli automobilisti che lo avevano incrociato mentre dava gas in direzione ostinata e contraria. L'uomo, secondo le ricostruzioni, era partito dalla provincia di Modena nel pomeriggio, all'insaputa dei familiari. E poi, chissà come e perché, si era trovato a discendere la E45 verso Roma, imboccando la strada dalla parte sbagliata. 

I militari lo hanno fermato e multato di mille euro. Quindi hanno rintracciato il figlio, che è dovuto accorrere per riportare a casa il padre quando stava per albeggiare. La Fiat Punto dell'improvvido viaggio è sotto sequestro e il punto è stato messo anche sulla carriera di guidatore del novantenne. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novant'anni, si fa venti chilometri di E45 contromano. Fermato dai carabinieri

ArezzoNotizie è in caricamento