E' scomparsa la principessa Corsini, aveva donato nuova vita a Villa Renacci

La nobildonna è morta questa mattina dopo esser stata colta da un malore, probabilmente un infarto, mentre nuotava nelle acque dell'Argentario

Giorgiana Corsini credits Maggio Musicale Fiorentino

Negli ultimi anni aveva concentrato le sue attenzioni su Villa Renacci, a San GIovanni Valdarno. Era diventata un luogo del cuore per lei e si era data da fare per renderla ancora più fruibile. La scomparsa della principessa Giorgiana Corsini lascia adesso un grande vuoto. 

La nobildonna è morta questa mattina dopo esser stata colta da un malore, probabilmente un infarto, mentre nuotava nelle acque dell'Argentario. La principessa, 80enne, moglie del principe Filippo, è stata trasportata d'urgenza in ospedale ma non è stato possibile salvarla. 

Giorgiana Corsini, fondatrice della rassegna Artigianato a Palazzo, era molto nota anche nell'ambiente della cultura fiorentina. Nel 2013 aveva ereditato la villa che si trova nel valdarno aretino e da allora, come si legge sul sito della struttura: "il suo grande impegno di conservazione e restauro" si è concentrato sul prezioso tenimento. "Salvaguardare il suo territorio ancora così intatto, preservarlo da qualsiasi contaminazione acustica e visiva, per renderlo fruibile a chi è alla ricerca della pace assoluta e del beneficio della campagna toscana" era diventata una delle sue "missioni".  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 Alla notizia della morte, profondo cordoglio è stato espresso dal sindaco di Firenze Dario Nardella che si è detto "addolorato" per "l'improvvisa morte di Giorgiana Corsini". La ricorda come una persona "entusiasta, leale, piena di idee e pragmatismo", doti con le quali ha "animato Firenze". "La sua scomparsa è una grave perdita per tutta la città e avviene in un momento molto difficile per il mondo dell'artigianato, che lei ha sempre cercato di valorizzare puntando sulle eccellenze della tradizione e proiettandole nel futuro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Coronavirus, sei nuovi casi nell'Aretino. Contagiati 19enni di ritorno da una vacanza all'estero

  • I 15 borghi fantasma della Toscana che dovreste visitare

  • Muore in moto a 51 anni: dramma alle porte della provincia di Arezzo. Era in viaggio col figlio

  • Pioggia di bonus in arrivo: sconti sulle cene al ristorante, scarpe, vestiti e arredi

  • Miss Toscana a 17 anni, il teatro Petrarca, gli affetti. Anna Safroncik: "Vi racconto la mia Arezzo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento