Cronaca

Ingerisce cinque ovuli di eroina per sfuggire all'arresto: pusher in manette

Insieme ai fazzolettini di carta e agli accendini vendeva anche dosi di eroina. Sono stati gli agenti del distretto di Polizia di Montevarchi ad arrestare W.I. cittadino nigeriano di 35 anni, accusato di detenzione ai fini di spacci di sostanza...

Insieme ai fazzolettini di carta e agli accendini vendeva anche dosi di eroina. Sono stati gli agenti del distretto di Polizia di Montevarchi ad arrestare W.I. cittadino nigeriano di 35 anni, accusato di detenzione ai fini di spacci di sostanza stupefacente.

Il pusher è stato scoperto ieri in piazza Maria Curie, zona notoriamente frequentata da tossicodipendenti, mentre stava cedendo delle dosi di eroina a tre clienti. Stando a quanto riportato dagli agenti, l'uomo per evitare di essere scoperto dalle forze dell'ordine durante eventuali controlli con le dosi di droga, aveva confezionato alcuni ovuli che custodiva all'interno della propria bocca per poi cederli solo previo pagamento ai suoi clienti.

Ieri però anche questa accortezza non è stata sufficiente per farla franca. Gli agenti hanno in individuato subito lo spacciatore e lo hanno colto il flagrante. "Nelle concitate fasi dell'arresto il nigeriano - spiegano dalla questura - ha ingoiato gli ovuli di eroina che teneva in bocca. Dopo l'arresto l'uomo è stato trasferito nella camera di sicurezza. Dopo i doverosi controlli sanitari, è stato sufficiente attendere che il soggetto richiedesse di aver bisogno del bagno per recuperare i cinque ovuli di eroina ingeriti". In totale sono stati sequestrati 10 grammi di eroina e 150 euro in contanti, somma provento di spaccio. I tre acquirenti, due montevarchini e un figlinese, sono stati segnalati alla Prefettura di Arezzo per uso personale di sostanze stupefacenti.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ingerisce cinque ovuli di eroina per sfuggire all'arresto: pusher in manette

ArezzoNotizie è in caricamento