Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Uccise ladro, Fredy di nuovo in aula a febbraio: il giudice deciderà se archiviare o rinviare a giudizio

E' la seconda volta che Fredy entrerà nell'aula del Gip per sapere se la vicenda si concluderà oppure se per lui si aprirà un procedimento giudiziario

Di nuovo di fronte a un giudice che dovrà decidere se archiviare il caso o andare a processo. E' stata fissta per il prossimo 24 febbraio l'udienza per Fredy Pacini, il gommista di Monte San Savino che uccise a colpi di pistola un ladro che, nel cuore della notte, aveva tentato di introdursi nel suo capannone. E' la seconda volta che Fredy entrerà nell'aula del Gip per sapere se la vicenda si concluderà oppure se per lui si aprirà un procedimento giudiziario.

Due richieste di archiviazione da parte della Procura

Lo scorso novembre una nuova richiesta di archiviazione è stata chiesta dal procuratore Roberto Rossi (già il pm Andrea Claudiani aveva avanzato tale richiesta). Come il suo predecessore, anche Rossi propende per la legittima difesa putativa: il gommista di Monte San Savino, dunque, nella drammatica notte del 28 novembre del 2018, sparò per tutelare la propria vita.  

La prima richiesta di archiviazione non fu accolta dal giudice Fabio Lombardo che dispose nuove indagini relative ad alcuni aspetti specifici: la disattivazione dell'allarme, l'uso o meno del puntatore laser della pistola, la possibilità del ladro di tentare la fuga nonostante le ferite. 

Tali indagini sono state portate a termine, ma l'impianto della procura sostanzialmente è rimasto il solito, ovvero che Pacini si trovava in condizioni tali da sentirsi in pericolo di vita. 

La vicenda

Era la notte del 28 novembre quando Pacini, che dormiva in un soppalco ricavato sopra alla sua officina, ha raccontato di essersi svegliato di soprassalto per i rumori del vetro del portone che si infrangeva sotto i colpi di piccone inferti dai ladri. Si sentì in pericolo, raggiunse la cassaforte e prese la pistola. Poi sparò: cinque colpi, uno di questi fatale. Il ladro, un 29enne moldavo, riuscì a uscire e percorrere alcuni metri, poi si accasciò e morì. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise ladro, Fredy di nuovo in aula a febbraio: il giudice deciderà se archiviare o rinviare a giudizio

ArezzoNotizie è in caricamento