Rompe le costole alla mamma per i soldi della droga. L'incubo di un'aretina finisce con l'arresto del figlio

Il dramma familiare si è concluso con l'intervento dei carabinieri che hanno fermato un 34enne con problemi con la droga. Anni di vessazioni: la donna è stata picchiata, minacciata e chiusa in casa

Un grande dramma familiare si è concluso con l'arresto di un giovane, classe 1985, che da anni vessava la madre 67enne, rimasta vedova. La donna, pensionata, veniva malmenata, minacciata e rinchiusa in casa dal figlio 34enne, che pretendeva da lei denaro, avendo problemi con la dipendenza dalla droga.

Sono stati i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Arezzo guidata da Pierfrancesco Di Carlo che - ieri - hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Arezzo su richiesta della Procura, nei confronti del 34enne "per aver aggredito e maltrattato in più circostanze la madre 67enne, vedova e pensionata, causandole lesioni personali".

L'episodio scatenante

A tratteggiare lo sconvolgente quadro casalingo è stata la signora che, all'ennesima aggressione da parte del figlio, ha chiamato il 112. Il 34enne "l’aveva stretta al collo e poi scaraventata a terra, provocandole un trauma cranico e la frattura di alcune costole. L’uomo le aveva poi anche sottratto il bancomat ed era riuscito a prelevare denaro".

Poi il giovane voleva tornare a casa, ma la donna si era barricata. Il 34enne è riuscito ad arrampicarsi e introdursi all’interno dalla finestra. La donna, terrorizzata, è scappata, ha chiamato i carabinieri e ha denunciato tutto quanto. E' stata poi accompagnata in una struttura protetta.

Le indagini - riferiscono i carabinieri - hanno poi consentito di ricostruire altri episodi di violenze, offese e minacce, che il figlio ha commesso da anni nei confronti della madre. Addirittura, era arrivato anche ad impedirle di uscire dall’abitazione, minacciarla di morte, chiedendole continuamente denaro per l’acquisto di stupefacenti. L’uomo è stato così arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di Arezzo e messo a disposizione del giudice. Dovrà rispondere dei reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento