Cronaca

E' scattato il processo sul disastro di Montedoglio, entrerà nel vivo dopo l'estate

Falsa partenza ieri mattina per il processo del disastro di Montedoglio, in cui risultano imputati Diego Zurli e Stefano Cola, rispettivamente ex direttore e ingegnere dell’Ente Irriguo Umbro Toscano, nell’ambito dell’inchiesta sul crollo della...

Falsa partenza ieri mattina per il processo del disastro di Montedoglio, in cui risultano imputati Diego Zurli e Stefano Cola, rispettivamente ex direttore e ingegnere dell'Ente Irriguo Umbro Toscano, nell'ambito dell'inchiesta sul crollo della diga avvenuta alla fine del 2010. La prossima udienza è stata fissata dal giudice Gianni Fruganti dopo l'estate, il 9 ottobre.

Intanto un'associazione ambientalista ha richiesto l'ammissione come parte civile al processo, si tratta della Agriambiente di Torino. Richiesta di citazione del responsabile civile, invece, per l'Ente irriguo umbro toscano.

I fatti

Il crollo avvenne il 29 dicembre 2010. Parte della struttura collassò determinando un'enorme fuoriuscita d'acqua dal lago artificiale di Montedoglio che ingrossò il letto del Tevere, provocando allagamenti lungo il corso del fiume. Entrambi gli imputati, Zurli e Cola, sono chiamati a rispondere dell'accusa di disastro ambientale aggravato perché- sostiene l'accusa, sottovalutarono la crepa che si aprì in uno dei conci a partire dal 2006.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' scattato il processo sul disastro di Montedoglio, entrerà nel vivo dopo l'estate

ArezzoNotizie è in caricamento