rotate-mobile
Cronaca

La diocesi in lutto per la scomparsa di Giacomo Babini, vescovo ausiliare di Arezzo

Nato il 22 febbraio 1929 ad Alfero, una piccola frazione del comune di Verghereto, ricevette il primo incarico da parroco a Pratieghi di Badia Tedalda. Il 13 luglio 1996 fu eletto vescovo della diocesi di Grosseto. I funerali mercoledì a Sansepolcro

La diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro è in lutto per la morte di monsignor Giacomo Babini, vescovo ausiliare di Arezzo, deceduto questa mattina alle 5, presso l’ospedale San Donato di Arezzo. Il rito funebre si terrà mercoledì 3 novembre, alle ore 16, nella Concattedrale di Sansepolcro, presieduto dall’Arcivescovo monsignor Riccardo Fontana. L’emittente diocesana trasmetterà in diretta le esequie (canale 85 e www.tsdtv.it/live).

Nato il 22 febbraio 1929 ad Alfero, una piccola frazione del comune di Verghereto (in provincia di Forlì-Cesena), Babini venne ordinato sacerdote il 26 giugno 1953 dal vescovo diocesano Pompeo Ghezzi nella Cattedrale di Sansepolcro.

Il suo primo incarico da parroco fu a Pratieghi di Badia Tedalda; successivamente, si occupò della pastorale del mondo del lavoro come cappellano dello stabilimento Buitoni, a Sansepolcro.

Nel 1966 fu nominato parroco della parrocchia della Cattedrale di Sansepolcro, a seguito della decisione del vescovo Abele Conigli che – avvalendosi delle prerogative concesse da papa Paolo VI ai vescovi dopo il Concilio Vaticano II – tolse la parrocchia al Capitolo della Cattedrale affidandola ad una comunità di quattro presbiteri.

Il 25 luglio 1987 viene eletto vescovo ausiliare di Arezzo-Cortona-Sansepolcro e gli è affidata la sede titolare di Tubune di Mauritania (succedendo al cardinal Silvano Piovanelli). Il 19 settembre dello stesso anno è consacrato vescovo dal vescovo di Arezzo-Cortona-Sansepolcro, Giovanni D’Ascenzi, con monsignor Abele Conigli e monsignor Angelo Scapecchi co-consacranti.

Il 7 dicembre 1991 è eletto vescovo di Pitigliano-Sovana-Orbetello. Il 13 luglio 1996 è eletto vescovo della diocesi di Grosseto, di cui dal 2001 è vescovo emerito.

Tornato a Sansepolcro, ha vissuto prima nel monastero delle Clarisse e, successivamente, nella Casa San Lorenzo, svolgendo servizio pastorale presso la parrocchia della Cattedrale e tenendo ritiri e corsi di esercizi spirituali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La diocesi in lutto per la scomparsa di Giacomo Babini, vescovo ausiliare di Arezzo

ArezzoNotizie è in caricamento