menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pc, frigoriferi e microonde che diventano rifiuti: Arezzo maglia nera della Toscana per la raccolta

I dati sono del consorzio nazionale per la gestione ecosostenibile di tutti i Raee, delle pile e accumulatori esausti. La regione è un modello virtuoso, ma Arezzo è ultima tra le province per tonnellate conferite

E' cresciuta del 43,6% la raccolta di Raee (Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) domestici. I dati sono del consorzio nazionale per la gestione eco-sostenibile di tutti i Raee, delle pile e accumulatori esausti: nel corso del 2018 la Toscana ha conferito 8.034 tonnellate di Raee domestici con un balzo notevole rispetto all’anno precedente. Arezzo, tuttavia, è l'ultima tra le province per quantità raccolte.

La crescita della Toscana è tra le più consistenti d’Italia: la ragione rappresenta un esempio positivo nella gestione dei rifiuti tecnologici del Sistema Remedia: il consorzio raccoglie infatti 2,1 chili pro-capite nella regione, superando la media del Centro Italia (1,8 kg/ab).

Firenze si classifica in cima alla lista con un totale di 1.801 tonnellate di Raee gestiti. Poi ci sono Lucca con 1.167 tonnellate, Siena con 790 tonnellate. Scorrendo la lista delle province: Livorno (770 t), la provincia di Pisa (732 t), Grosseto (662 t), Pistoia (576 t), Massa-Carrara (535 t), Prato (513 t) e infine, come detto, Arezzo (485 t).

Dal punto di vista delle diverse tipologie di Raee, in linea con i risultati nazionali, il raggruppamento maggiormente gestito risulta essere quello di TV e monitor (R3), corrispondente a 2.926 tonnellate. A seguire, troviamo il raggruppamento denominato freddo e clima (R1) e relativo a frigoriferi e congelatori, di cui sono state raccolte 2.128 tonnellate; poi i grandi elettrodomestici (R2), ovvero lavatrici, lavastoviglie, forni, piani cottura ecc., corrispondenti a 1.819 tonnellate; a seguire, i piccoli elettrodomestici (R4), di cui sono state raccolte 1.159 tonnellate e infine le sorgenti luminose (R5), corrispondenti a 2 tonnellate.

Tutti i dati di raccolta sono approfonditi nel Green Economy Report 2018 di Remedia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Toscana zona gialla da quando? Gli scenari

Attualità

Covid a scuola: chiusi due asili nel comune di Arezzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento