Cronaca

Controlli interforze: due arresti e pioggia di denunce per spaccio. Il bilancio delle forze dell'ordine

Nel pomeriggio di ieri è stato effettuato un servizio di prevenzione generale da parte delle pattuglie della Polizia di Stato, della Polizia Municipale e della Guardia di Finanza che hanno operato per le strade del centro e della periferia di...

blitz_campomarte

Nel pomeriggio di ieri è stato effettuato un servizio di prevenzione generale da parte delle pattuglie della Polizia di Stato, della Polizia Municipale e della Guardia di Finanza che hanno operato per le strade del centro e della periferia di Arezzo.

"L'attività - fanno sapere dalla questura attraverso una nota - ha riguardato obiettivi specifici, individuati come sensibili nel Comitato Provinciale Per L'ordine e la Sicurezza Pubblica, nonché alcune zone del centro cittadino e del capoluogo, interessate dalla presenza di esercizi commerciali. In particolare sono state controllate le seguenti zone: Via Vittorio Veneto, Campo Di Marte, Piazza Guido Monaco, Parco del Pionta, Parco Pertini, Via Fiorentina, la strada regionale 71. Sono state pattugliate le strade del centro cittadino dove insistono esercizi commerciali di piccole e medie dimensioni ed è stato dedicato un controllo specifico, di tipo dinamico, nei confronti delle vie limitrofe ai grandi centri commerciali del capoluogo, in occasione del maggior afflusso di persone in città previsto e riscontrato nella data in esame". Durante l'attività gli uomini della polizia di Stato hanno identificato 35 soggetti sospetti e 17 veicoli. Tra questi, gli agenti della sezione Volanti della Questura di Arezzo hanno arrestato due donne C.E. e c. F. , entrambe rumene, beccate mentre stavano asportando della merce da un negozio del centro. Le due sono state trovate in possesso di alcolici pregiati per un valore di 250 euro. Le giovani hanno provato a procurarsi un alibi dicendo che era un dono da parte di un anziano che voleva sedurle in cambio di questi costosi regali, ma gli agenti hanno appurato immediatamente la dinamica restituendo subito anche il maltolto al commerciante ed arrestando le due donne, risultate annoveranti pregiudizi di polizia per reati predatori contro le persone anziane, ponendole a disposizione del p.m. che, nella mattinata odierna, ne ha ordinato l'immediata liberazione. Il Questore ha disposto nei loro confronti la misura dell'obbligo di allontanamento dal capoluogo con l'emissione del foglio di via obbligatorio. Nel corso dei controlli volti alla sicurezza del centro cittadino svolti nel pomeriggio, la Polizia Municipale ha staccato 5 verbali per violazioni al codice della strada. Analogo servizio coordinato tra Polizia di Stato, Polizia Municipale e Guardia di Finanza è stato svolto nella mattinata di sabato 19 dicembre. In questa occasione è stato denunciato dalla Polizia M.V.M., italiano del 1992, per detenzione ai fini di spaccio dopo essere stato trovato in possesso di stupefacente nei pressi di un istituto scolastico. Per lui è scattato il foglio di via obbligatorio da Arezzo. Nella stessa mattinata sono stati denunciati due extracomunitari entrambi tunisini: il primo, M.L. del 1970, controllato durante l'accesso ad una struttura alberghiera sottoposta a controlli, è risultato infatti inottemperante all'ordine di allontanamento dal Comune di Arezzo; l'altro, K.R. del 1965, è stato deferito in quanto clandestino e già colpito da misura cautelare del divieto di dimora in Arezzo. Controllate complessivamente 30 persone di cui 13 annoveranti pregiudizi penali. "Nel corso dei controlli alla struttura alberghiera - concludono dalla Questura - sono stati redatti dei verbali amministrativi da parte della Polizia Municipale, nonché sono state riscontrate difformità in materia antincendi da parte del Comando Vigili del Fuoco".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli interforze: due arresti e pioggia di denunce per spaccio. Il bilancio delle forze dell'ordine

ArezzoNotizie è in caricamento