Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Cavallo nel negozio, diventa virale il video integrale. "Cavalieri troppo bardati per affrontare situazioni critiche, strategici i palafrenieri"

Il video integrale del cavallo che entra nel negozio di corso Italia sta facendo il giro del web. E' tanto lo stupore e l'incredulità tra gli aretini. La vicenda, che ha visto un bimbo, la madre e la commessa del negozio ricorrere a cure mediche...

cavallo nel negozio 3

Il video integrale del cavallo che entra nel negozio di corso Italia sta facendo il giro del web. E' tanto lo stupore e l'incredulità tra gli aretini. La vicenda, che ha visto un bimbo, la madre e la commessa del negozio ricorrere a cure mediche con prognosi che vanno dai 3 agli 8 giorni, continua ad essere al vaglio degli inquirenti. Proprio ieri pomeriggio un altro sopralluogo è stato svolto all'interno del locale, per capire la dinamica dell'episodio. E pare siano state acquisite anche le immagini girate da turisti e aretini che seguivano la sfilata per attribuire eventuali responsabilità.

Ma cosa potrebbe aver causato un incidente del genere? Il cavallo era innervosito, la situazione durante il corteo è abbastanza complicata.

"Il cavallo - spiega Simona Falorni, che organizza eventi come il suggestivo Cavallincittà - ha seguito il suo istinto. Quando ci sono manifestazioni di questo genere, chi è sul cavallo deve saper montare. Inoltre il figurante è spesso vestito e ha molte bardature, come le aveva il cavaliere di casata. Questo limita i movimenti e il cavaliere rischia di non avere in pugno la situazione. E' molto importante quindi il ruolo di chi accompagna a piedi, quello che nel mondo della Giostra si chiama palafreniere. Di regola i cavalli devono essere portati con una lunghina (e non afferrando le redini che invece sono tenute dal cavaliere ndr) solitamente impugnata con la mano destra, perché in genere i cavalli sono abituati così. In questo modo si garantisce il controllo del cavallo. Ma dal video dell'episodio sembra sia andata diversamente".

Condizioni queste che saranno valutate anche osservando le immagini di quella manciata di minuti. Resta il fatto che chi sale su di un cavallo, come prevede lo stesso Codice della Strada all'articolo 115, deve essere in grado di condurlo. E sempre la legge stabilisce che anche chi lo porta alla lunghina debba avere gli stessi requisiti.

"A mio avviso inoltre - spiega Falorni - tutta la gente ai bordi della strada, a ridosso degli edifici è a rischio. Perchè sono necessarie vie di fuga o transenne di protezione. I cavalli sono animali e tutto può succedere".

Si fa urgente la necessità di una maggiore regolamentazione di questa parte della manifestazione e di conseguenza di una maggiore attenzione da parte di Quartieri e Istituzione Giostra. Così come è sempre più necessario affidarsi a figuranti capaci di montare un cavallo e di guidarlo alla lunghina e preparare i cavalli adeguatamente per queste uscite in città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cavallo nel negozio, diventa virale il video integrale. "Cavalieri troppo bardati per affrontare situazioni critiche, strategici i palafrenieri"

ArezzoNotizie è in caricamento