rotate-mobile
Venerdì, 26 Novembre 2021
Cronaca

Caccia illegale, quattro persone denunciate dalla polizia provinciale

Intensificate le attività di indagine per il contrasto al bracconaggio, in concomitanza con il periodo di migrazione di molte specie ornitiche

Durante il mese di ottobre 2021, il comando di Polizia Provinciale di Arezzo, al fine di contrastare possibili attività venatorie illegali in concomitanza con il periodo di migrazione di molte specie ornitiche, ha intensificato le indagini nel territorio, con il risultato di chiudere tre operazioni durante le quali sono state colte in flagranza di reato alcune persone, successivamente deferite all’autorità giudiziaria.

Un cacciatore è stato sorpreso in attività venatoria all’interno di una zona di ripopolamento, un altro trovato con delle reti di cattura posizionate e richiami acustici illegali all’interno di un’area boscata (contrasto dell’attività di cattura di uccelli con mezzi vietati dalla legge), altri due sorpresi a far uso, durante l’esercizio di caccia, di richiami acustici illeciti a funzionamento elettromagnetico con amplificazione del suono, con lo scopo di attirare fauna selvatica per poi abbatterla con arma da fuoco.

Sono stati effettuati sequestri penali, mentre le relative ipotesi di reato sono nella fase delle indagini preliminari. 

La Polizia Provinciale di Arezzo intende incrementare il controllo del territorio e l’attività di contrasto al bracconaggio, intensificando e rafforzando l’attività di indagine anche avvalendosi di nuove tecnologie e strumenti operativi, in considerazione dell’ampiezza del territorio provinciale da sottoporre a vigilanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caccia illegale, quattro persone denunciate dalla polizia provinciale

ArezzoNotizie è in caricamento