Vende botti e fuochi d'artificio ma ha la licenza scaduta, negoziante denunciato

Scoperto durante controlli disposti dalla Questura: la licenza era scaduta lo scorso 31 dicembre.

Aveva messo in commercio materiale esplosivo senza avere la licenza. Il titolare di un negozio cittadino è stato arrestato ieri in seguito ad una serie di controlli amministrativi disposti dal Questore Salvatore Fabio Cilona  per accertare il rispetto delle disposizioni in materia di armi e sostanze esplosive.
 
Nel corso delle verifiche è stato contestato al titolare dell'esercizio di aver posto in commercio "materie esplodenti" senza la prescritta licenza.

Il titolare dell’attività, autorizzato fino al 31 dicembre scorso alla detenzione e vendita di polveri piriche ed esplosivi,non aveva provveduto ad effettuare il rinnovo della licenza per l’anno 2019. Detenva così abusivamente "per la messa in vendita, fuochi d’artificio per una massa esplosiva complessiva di materia esplodente pari a circa 15 chilogrammi".

Il materiale è stato quindi posto sotto sequestro e il titolare denunciato all’A.G. per la violazione dell’art. 678 c.p. sanzionato con l’arresto fino a 18 mesi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo: regioni chiuse e nuova divisione per colori. Cosa cambia per la Toscana

  • Toscana ancora in zona gialla? Si decide. Nuovo Dpcm: massimo 2 ospiti non conviventi in casa

  • Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

  • Banda dell'Audi bianca, è caccia aperta: le segnalazioni e la foto virale che fa sperare nell'arresto. Ma è un'altra operazione

  • Arrivati i nuovi vaccini Covid: ecco chi può accedere e come prenotarsi. Arezzo al top per somministrazioni

  • "Pettorina finta e Glock in mano, così ho capito che non erano carabinieri". Il vocale che svela i trucchi della banda dell'Audi bianca

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento