Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca

Bastona e frusta la figlia minorenne, 40enne condannato

Bastonate alle gambe e alla testa, frustate con un cavo elettrico e poi offese e minacce. Vere e proprie torture che per due anni sono state inflitte ad una ragazzina di 15 anni dal padre. Una vicenda triste che si è conclusa con la...

TRIBUNALE-2





Bastonate alle gambe e alla testa, frustate con un cavo elettrico e poi offese e minacce. Vere e proprie torture che per due anni sono state inflitte ad una ragazzina di 15 anni dal padre. Una vicenda triste che si è conclusa con la condanna dell'uomo, un operaio romeno che risiede in Casentino, a due anni di carcere per maltrattamenti in famiglia e lesioni.

La vicenda è iniziata nell'aprile 2012 ed è andata avanti fino a gennaio 2014, quando alcuni assistenti sociali hanno denunciato i fatti: così dopo quasi due anni di angherie il tribunale dei minori e la giovanissima fu affidata ad una casa protetta.

Le "punizioni", fatte di percosse e umiliazioni, scattavano ogni volta che la ragazzina non si comportava come il padre avrebbe voluto: non andare a scuola, vedersi con un fidanzatino e situazioni ricorrenti nella vita di un adolescente.
Ieri il Gup ha riunito i reati sotto il vincolo della continuazione ed ha condannato il romeno, a due anni rigettando l'istanza di espulsione dallo Stato.







© Riproduzione riservata

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bastona e frusta la figlia minorenne, 40enne condannato

ArezzoNotizie è in caricamento