Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Affaire fagiani, chieste pene fino a un anno e quattro mesi

La procura di Arezzo ha chiesto pene da oltre un anno a qualche mese per il caso dei fagiani da ripopolamento. Il sostituto procuratore Julia Maggiore ritiene infatti che nella gara d'appalto per l'acquisto di migliaia di fagiani usati per...

palazzo_provincia2

La procura di Arezzo ha chiesto pene da oltre un anno a qualche mese per il caso dei fagiani da ripopolamento. Il sostituto procuratore Julia Maggiore ritiene infatti che nella gara d'appalto per l'acquisto di migliaia di fagiani usati per rimpolpare la fauna venatoria dell'Atc ci siano state irregolarità: anzitutto il prezzo dei singoli animali giudicato eccessivo e poi il fatto che la gara fosse stata costruita per agevolare una ditta. I fatti contestati risalgono al triennio tra il 2010 e il 2013.

Per il titolare dell'azienda fornitrice sono stati chiesti un anno e 4 mesi, un anno per un alto funzionario della Provincia di Arezzo e altrettanto per il presidente dell'Atc, alcuni mesi per gli altri componenti dell'Atc, l'ambito territoriale di caccia. La difesa chiede al giudice Borraccia l'assoluzione per tutti. La sentenza è stata fissata per il 17 ottobre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affaire fagiani, chieste pene fino a un anno e quattro mesi

ArezzoNotizie è in caricamento