Arezzo - Un insegnante racconta...

Riporto di seguito un post di Facebook postato da un insegnante aretino che (pur con un pizzico di ironia) racconta un'amara verità. "Quarta Superiore. Fra studenti "regolari" e ripetenti, l'età media si aggira sui 20 anni. Normodotati...

studenti_ciceroni2

Riporto di seguito un post di Facebook postato da un insegnante aretino che (pur con un pizzico di ironia) racconta un'amara verità.

"Quarta Superiore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fra studenti "regolari" e ripetenti, l'età media si aggira sui 20 anni. Normodotati, svegli, intelligenti, sagaci addirittura. Tu, scioccamente (anche tu però...), hai dato da svolgere per casa un saggio breve su Ugo Foscolo senza troppo leggere nei dettagli la traccia (non farlo mai più): era sul libro di testo e di solito il libro di testo non usa chissà quali paroloni. Una classe intera ti riporta il saggio breve ma nessuno ha risposto a una domanda; sisono tutti arenati di fronte a una parola sconosciuta: "retroterra". Nella fattispecie, c'era scritto retroterra culturale - il che a te sembra già un indizio non da poco. Sottolinei: retroterra, non - che so - sesquipedale o circostanziamocene. Qualcuno, in buona fede, aveva pure cercato su Internet il suo significato, ma gli era uscito solo "sinonimo di entroterra", nella sua sfumatura cioè geografica, e, in effetti, così messa la domanda non tornava. Ti stupisci un po' ma, hai visto mai, tutto può essere: cerchi "retroterra" di fronte a loro, al computer, un banalissimo Asus qualcosa, non il cervellone umanistico della Nasa. La sfumatura geografica è la quinta risposta che esce, prima - ben chiare, inequivocabili - ci sono tutte le altre, tra cui quella che rispondeva esattamente, ma tu pensa alle volte il destino, al significato della parola nella sfumatura della domanda. Pensi alla natività digitale, che forse cade il 25 dicembre e non esiste come Babbo Natale e quell'altro lì, ma ti distrae subito la convinzione che se la scuola diventasse meno dell'obbligo e che se qualcuno tornasse a zappare la retroterra - geograficamente intesa - non sarebbe poi così male. Il bio va tanto di moda ora, poi."

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento