Attualità

Volontari aretini in Sierra Leone. Medici, psicologi, elettrotecnici uniti per l’ospedale di Kabala

Prosegue Intensa in Sierra Leone l’attività di Africamica Onlus, impegnata a portare avanti una serie di progetti volti a migliorare le condizioni generali di vita nella regione di riferimento, quella di Koinadugu, con un focus particolare in...

africamica

Prosegue Intensa in Sierra Leone l'attività di Africamica Onlus, impegnata a portare avanti una serie di progetti volti a migliorare le condizioni generali di vita nella regione di riferimento, quella di Koinadugu, con un focus particolare in favore dei problemi sanitari e sociali.

Dopo il rientro di due missioni - composte da medici, odontoiatri e tecnici - che hanno svolto importanti interventi nel territorio, soprattutto all'interno dell'ospedale di Kabala, è ora la volta di una terza missione di volontari, che partirà alla volta della Sierra Leone nella giornata di domani, martedì 30 gennaio.

Ne fanno parte: due medici, Alessandro Arcangioli e Monica Bettoni, che si occuperanno del progetto sulla salute materno-infantile, in collaborazione con la delegazione di Medici senza Frontiere, operante all'interno dell'ospedale di Kabala, e con la direzione del nosocomio stesso.

Due professioniste, Violetta Defilippo, docente formatrice, e Patrizia Giporgi, psicoterapeuta, che prenderanno contatto con gli ospiti di una struttura, realizzata da Africamica Onlus, in grado di accoglie circa 90 adolescenti non vedenti, nella prospettiva di realizzare in loro favore attività di formazione, in funzione di un loro recupero a forme di vita dignitose; oltre ad un elettrotecnico, Gilberto Roganti, che provvederà al ripristino dell'impianto fotovoltaico realizzato in collaborazione con Gli occhi della Speranza Onlus, e al completamento di altri impianti e servizi realizzati nel tempo;- infine il Presidente di Africamica Onlus, Franco Ciavattini, che sottoscriverà protocolli di collaborazione permanente con la Delegazione di Medici senza frontiere, con la Governance dell'ospedale di Kabala e con la cooperativa Mafu-Tamba Commercial Farmes. Presenzierà inoltre all'inizio dei lavori del progetto - interamente finanziato da AFROICAMICA - volta alla riconversione nel villaggio di Yagala del Centro Polivalente in Centro Giovanile.

La collaborazione con la regione di Koinadugu, dunque, già in atto da anni da parte di Africamica Onlus e Gli occhi della Speranza Onlus, si arricchisce anno dopo anno di nuove energie e nuove professionalità, in un clima di intensa partecipazione e condivisione delle scelte con le popolazioni del territorio, in particolare con l'amico Peter Bayuku Konteh, che resta punto di riferimento per ogni nostra attività.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volontari aretini in Sierra Leone. Medici, psicologi, elettrotecnici uniti per l’ospedale di Kabala

ArezzoNotizie è in caricamento