Lavori, ripuliture e un piano d'urgenza, il Comitato: "Questa volta nessuna abitazione allagata"

La testimonianza del comitato di Via Romana che conferma l'efficacia delle azioni messe in campo fino ad ora

L'ultima alluvione di via Romana

Questa volta è andata meglio. Via Romana e le sue traverse non si sono allagate, come successo più volte nel corso delle alluvioni che si sono abbattute su Arezzo. A testimoniarlo è lo stesso comitatao di cittadini di Via Romana che si era costituito a seguito dell’alluvione del mese di luglio.

In occasione delle intense precipitazioni del fine settimana appena trascorso, ha avuto modo di constatare la messa in campo, da parte dell’amministrazione comunale, di una costante attività di monitoraggio e di attenzione al quartiere, preannunciata nella seduta del consiglio comunale del 29 ottobre scorso, con la predisposizione di un piano da attivare con urgenza in caso di esondazione dei corsi d’acqua del reticolo idrogeologico che interessano le zone vicine a via Romana.

Gli interventi fatti

Nelle ultime settimane la rimozione, da parte di Nuove Acque SpA, di alcune occlusioni, accertate al sistema fognario della zona, la ripulitura e ridefinizione del fossato che costeggia la ferrovia da parte della società Rete Ferroviaria Italiana S.p.A., la manutenzione tramite sfalcio della vegetazione da parte del Consorzio di bonifica 2 Alto Valdarno, hanno permesso un ordinato deflusso delle copiose precipitazioni e non ci sono stati allagamenti alle abitazioni.

Dalla sua costituzione il comitato si è fatto portavoce di un disagio legato, da ultimo, alla alluvione di luglio, che si sta trasformando in una occasione di solidarietà e di condivisione degli obbiettivi fra gli aderenti. Questo grazie anche alla creazione di una rete di scambio di informazioni che ci sta permettendo di seguire da vicino le attività che vengono svolte per la risoluzione delle problematiche esistenti, nonché di tenerci in continuo contatto durante le precipitazioni.

Alcuni ringraziamenti

Siamo pertanto riconoscenti a tutti coloro che in questi giorni si sono adoperati per starci vicino, a partire dal sindaco Alessandro Ghinelli, dagli assessori Barbara Magi e Marco Sacchetti, dal responsabile della protezione civile del Comune Giovanni Baldini e tutti i volontari della protezione civile che si sono prodigati in varie parti della città. Si è avviata quella collaborazione che ci eravamo auspicati e che ha trovato riscontro nei nostri interlocutori principali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una tempesta ferma due treni, sfonda finestrini e ferisce i passeggeri. Maxi esercitazione in provincia di Arezzo

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Incidente lungo la Regionale 71. Due giovani ferite

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Runner 45enne in arresto cardiaco, ragazza in bici si ferma e gli fa il massaggio al cuore: salvato

  • Un aretino con Flavio Insinna all'Eredità su Rai Uno

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento