Sabato, 18 Settembre 2021
Attualità

Vescovo trasferisce prete dalla parrocchia di San Domenico: i fedeli chiedono aiuto al sindaco

Continua la protesta dei parrocchiani di San Domenico per lo spostamento del loro parroco, Don Daniele Leoni. Dopo l'appello al vescovo, adesso scrivono anche al sindaco di Arezzo, Alessandro Ghinelli: "Chiediamo aiuto". Gentile Signor sindaco...

don-gabriele-san-domenico

Continua la protesta dei parrocchiani di San Domenico per lo spostamento del loro parroco, Don Daniele Leoni. Dopo l'appello al vescovo, adesso scrivono anche al sindaco di Arezzo, Alessandro Ghinelli: "Chiediamo aiuto".

Gentile Signor sindaco,

chiediamo aiuto anche a Lei per contrastare quanto sta avvenendo nel centro storico della nostra città e, sebbene non sia di stretta pertinenza politica, ha sicuramente delle forti implicazioni sociali. Le è in certamente ben noto il degrado cui stanno andando incontro tutti centri cittadini e soprattutto quelli di città antiche come la nostra.

Condividiamo anche con Lei quanto si sta verificando negli ultimi mesi nel centro storico di Arezzo nella parrocchia di San Domenico e Santa Maria in Gradi.

Qui, grazie all'attività di illuminati parroci si sta svolgendo un'attività di valorizzazione sociale, e rivalutazione di culto in un contesto particolarmente suscettibile al degrado, grazie all'attivazione dell'aggregazione familiare, attività per i bambini, accoglienza e collaborazione con i gruppi giovanili, campi estivi, e numerose altre iniziative di grande rilevanza sociale.

Nonostante gli sforzi, ma soprattutto alla luce dei risultati ottenuti nel corso di questi ultimi due anni di lavoro e collaborazione con la comunità residente, nonostante le motivate richieste dei parrocchiani, il Vescovo (coordinatore dell'attività pastorale della diocesi di Arezzo), non ha ritenuto opportuno tenere in alcuna considerazione le richieste singole e corali provenienti dai cittadini, affinchè quanto faticosamente ottenuto potesse essere preservato e valorizzato.

I cittadini (fedeli), che popolano il centro storico, hanno ripetutamente chiesto quanto ottenuto grazie anche all'attività di efficace coordinamento svolta dei parroci, non cessasse con l'ennesimo spostamento dell'ultimo sacerdote delle suddetta parrocchia, Don Daniele Leoni, attivo promotore di queste attività, e persona che ben conosce il contesto sociale e storico in quanto nato e cresciuto in questo quartiere.

In un momento storico così complesso, di grande sofferenza sociale, di difficile integrazione culturale, di degrado delle collettività urbane, appaiono veramente insensate ed assolutamente destabilizzanti le scelte operate da chi si vuol porre come guida e pacificatore della collettività aretina.

Le scriviamo questo, signor Sindaco, perché è giusto che anche Lei sia ben informato di quanto avviene in città e perché possa sostenere nei modi adeguati le richieste di tutela, valorizzazione e protezione della collettività del centro storico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vescovo trasferisce prete dalla parrocchia di San Domenico: i fedeli chiedono aiuto al sindaco

ArezzoNotizie è in caricamento