Attualità Centro Storico / Via di Sasso Verde

Un coach familiare per la vita autonoma e adulta delle persone con disabilità

Il metodo, il libro e il corso di formazione di Pietro Berti e Serena Cartocci

Sabato 2 marzo alle 17 si svolgerà presso Casa Thevenin, ad Arezzo in via Sassoverde n. 32, la presentazione del libro “Una vita ‘Dopo di noi’ – La vita autonoma e adulta delle persone con disabilità”, scritto da Pietro Berti e Serena Cartocci ed edito da Vittoria Iguazu Editora in collaborazione con Il Mandorlo.

Il libro racconta il progetto portato avanti da Il Mandorlo cooperativa sociale e dai servizi sociali dell’Unione dei Comuni della Valle del Savio e del Rubicone, basato sul metodo di lavoro del Coach Familiare sviluppato dagli psicologi Pietro Berti e Serena Cartocci.

Il Coach Familiare

Il Coach Familiare rappresenta un nuovo metodo di lavoro mirato all’empowerment delle persone con disabilità e delle loro famiglie.

Nel corso del suo intervento il Coach Familiare affianca la persona con disabilità e i suoi familiari partecipando alla vita domestica e immergendosi nelle difficoltà quotidiane. L’intero nucleo familiare è coinvolto in un percorso che promuove l’autonomia della persona disabile, migliorandone la qualità della vita insieme a quella dei suoi cari.

Il presupposto è rivolgersi alla persona insieme al suo contesto, anziché concentrarsi sul singolo individuo.

Un ulteriore momento di formazione ed informazione circa il tema ampio del sociale, per far si che il THEVENIN non sia conosciuto soltanto per “l’accoglienza” – chiude il Presidente Sandro SARRI – ma anche per un educativo a 360 gradi. Siamo contenti, ci interpellano molti Servizi Sociali e molti operatori che vogliono presentarsi, conoscersi a vicenda, il tutto nell’ottica di dare risposte importanti a chi è più in difficoltà di noi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un coach familiare per la vita autonoma e adulta delle persone con disabilità

ArezzoNotizie è in caricamento