Il vicesindaco Tanti: "Precisazione sui Cas, non possono somministrare alimenti e bevande come un bar"

La nota del Comune di Arezzo sull'attività dei centri di aggregazione sociale

Lucia Tanti, vicesindaco di Arezzo

Nota di chiarimento dell'assessore Lucia Tanti in merito all'attività Cas, i centri di aggregazione sociale.

"In merito al comunicato di ieri, relativo alla lettera scritta dal vicesindaco Lucia Tanti ai centri di aggregazione sociale, si precisa a seguito del successivo chiarimento del Ministero dell’Interno, valido per i Cas come per ogni centro culturale, sociale e ricreativo, che è sospesa l’eventuale somministrazione di alimenti e bevande effettuata a beneficio dei soci o di frequentatori occasionali. Pertanto, ai Cas non si applicano le norme valide ad esempio per i bar nei quali, come noto, fino alle 18 è possibile somministrare. Una puntuale precisazione in tal senso verrà inviata dal vicensindaco ai presidenti dei centri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento