menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mille pasti per un buon Natale, l'iniziativa per aiutare le famiglie in difficoltà

Le famiglie in difficoltà segnalate dai servizi sociali dei comuni di Castelfranco e San Giovanni riceveranno i pasti prodotti e confezionati attraverso la mensa sociale durante il prossimo periodo natalizio. In totale saranno circa 1300 i pasti erogati

Il progetto “Pane e vino – molto più di una mensa sociale” predisposto dalla Fondazione Giovanni Paolo II, dalla Fraternità della Visitazione e dall’Impresa Sociale “Qoelet”, che gestirà il servizio, sta ogni giorno sempre più prendendo forma e fisionomia. 
Dopo la raccolta fondi attraverso il sistema di crowdfunding che ha raggiunto la quota di € 16.962, a cui vanno aggiunte la somma di € 10.000 grazie al contributo della Fondazione della Cassa di Risparmio di Firenze è arrivata anche la somma di € 10.000 da parte di Unicoop Firenze per l’acquisto di un veicolo per il trasporto dei pasti. In questi giorni è inoltre giunta la notizia della concessione del proprio Patrocinio da parte della Conferenza dei Sindaci del Valdarno, che riconosce il forte valore sociale del progetto per tutto il territorio.
E nelle prossime ore prenderà il via anche la prima iniziativa concreta in vista delle prossime festività natalizie, ad un mese esatto dal termine della campagna di raccolta fondi. 
"1000 pasti per un Buon natale" è il nome dell’iniziativa a cui hanno aderito i Comuni di Castelfranco-Piandiscò e San Giovanni Valdarno. 
Le famiglie in difficoltà segnalate dai servizi sociali dei due comuni riceveranno i pasti prodotti e confezionati attraverso la mensa sociale durante il prossimo periodo natalizio. In totale saranno circa 1300 i pasti erogati.
Già predisposta anche l’organizzazione della distribuzione e le consegne avverranno il 22, il 24, il 25, il 29 e il 31 Dicembre, il 5 e il 6 Gennaio. 
L’iniziativa coinvolge, oltre all’impresa sociale “Qoelet”, anche altre associazioni ed enti: i centri Caritas di Castelfranco, di Piandiscò e di San Giovanni V.no saranno anche i luoghi dove avverrà la consegna dei pasti; le Misericordie di Piandiscò, San Giovanni e di Faella si occuperanno del trasporto dei pasti da Villa Pettini ai vari centri Caritas; il centro Agesci di San Giovanni si occuperà della consegna dei pasti a domicilio.

Primi passi concreti che uniscono solidarietà e opportunità di lavoro per persone in difficoltà, per dare la possibilità a tutti di avere un pasto caldo e buono assicurato.
È questo lo spirito con cui è nata la mensa sociale “Pane e Vino”, per aggiungere sempre un posto a tavola, senza escludere nessuno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    I fiocchi di Carnevale

  • Attualità

    100 candeline per nonna Rosa

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento