Lfi, Cisl proclama lo stato di agitazione: "Un anno di confronto, problematiche irrisolte"

La Segreteria Provinciale Trasporti Cisl di Arezzo unitamente alla Rsa Aziendale ha proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori Lfi Spa. "Dopo oltre un anno di confronto su problematiche puntualmente sollevate dalle parti sociali, rimaste...

cisl_arezzo

La Segreteria Provinciale Trasporti Cisl di Arezzo unitamente alla Rsa Aziendale ha proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori Lfi Spa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
"Dopo oltre un anno di confronto su problematiche puntualmente sollevate dalle parti sociali, rimaste irrisolte, derivanti da criticità gestionali-organizzative, assenza di adeguata formazione del personale impianti elettrici, manutenzione, addetti al movimento rispetto alle normative introdotte dall’Agenzia Nazionale Sicurezza Ferroviaria.

Inoltre, sono state valorizzate soltanto alcune posizioni individuali da parte di Lfi a discapito di una riorganizzazione complessiva creando insanabile spaccatura tra il personale dipendente. Tutto ciò si è tradotto, malgrado il reperimento di importanti risorse regionali, in uno scadimento della qualità dei servizi offerti sino alle limitazioni a 50 Km orari dei treni di Lfi che hanno comportato gravi difficoltà e disservizi all’utenza. Infine, ad aggravare ulteriormente il difficoltoso sistema di relazioni industriali l’incomprensibile scelta aziendale di non rinnovare il premio di risultato ai lavoratori riconoscendolo esclusivamente a dirigenti e funzionari. Pertanto, la Rsa Aziendale, la Fit-Cisl Provinciale hanno chiesto l’intervento della Segreteria Regionale Fit-Toscana per proclamare lo stato di agitazione dei lavoratori di Lfi Spa che prevede un primo step conciliativo in sede prefettizia con successiva eventuale forma di protesta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento